BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CHAMPIONS LEAGUE/ Inter-Trabzonspor, probabili formazioni

Pubblicazione:

Gian Piero Gasperini (foto Ansa)  Gian Piero Gasperini (foto Ansa)

INTER-TRABZONSPOR: PROBABILI FORMAZIONI - Dopo la debacle in campionato in quel di Palermo, l'Inter si affaccia alla Champions League 2011/2012 con la sfida casalinga contro la squadra turca del Trabzonspor (clicca qui per la diretta di Inter-Trabzonspor live in tempo reale). Nella sfida di questa sera - in un San Siro tutt'altro che gremito (sono previsti 20mila spettatori) - la squadra nerazzurra è chiamata alla pronta riscossa dopo un avvio di stagione decisamente difficile e costellato di polemiche, soprattutto per quanto riguarda alcune scelte tattiche di mister Gasperini. La difesa a tre e la collocazione di Sneijder sono due fattori che hanno generato non poche polemiche nell'ambiente nerazzurro, dato che anche il patron Moratti ha esternato il proprio parere a riguardo, richiamando all'ordine il tecnico di Grugliasco. Per questo motivo l'Inter si presenterà oggi all'appuntamento delle 20 e 45 con almeno quattro grandi novità tattiche: innanzitutto si torna alla difesa a quattro (Nagatomo, Ranocchia, Lucio e Jonathan), Sneijder giocherà trequartista, Pazzini troverà una maglia da titolare (anche grazie al "pasticcio" Forlan) e verrà sfruttata la freschezza di Obi a centrocampo. Una piccola "rivoluzione" nerazzurra, che la dice lunga sull'insoddisfazione di tutto l'ambiente rispetto a come sono state gestite le cose finora e su come è stata affrontata la trasferta di Palermo. Il Trabzonspor si presenta a San Siro con una squadra ricca di novità e un brutto pareggio sulle spalle all'esordio in campionato, ma con tanta voglia di rinverdire i fasti della Coppa Uefa 1983/1984, quando sconfisse proprio l'Inter in Turchia. La squadra di mister Gunes (stasera non ci sarà perchè squalificato) si presenta all'appuntamento con tante assenze, tra le quali spiccano quelle dell'attaccante Burak Ylmaz e del centrocampista polacco Mierzejewski. Assenti o meno, questa sera l'Inter è chiamata ad una pronta riscossa: i primi tre punti dell'era Gasperini sono un obiettivo categorico da raggiungere. Per poi pensare alla Roma. 


  PAG. SUCC. >