BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CHAMPIONS LEAGUE/ Risultati e classifica girone E (Chelsea,Valencia,Genk,Bayer Leverkusen)

Ecco risultati e classifica del girone E della Uefa Champions League 2011/2012, un girone che si preannuncia molto combatturo ed incerto fino alla fine. 

Andrè Villas Boas (foto Ansa) Andrè Villas Boas (foto Ansa)

Il girone E della Champions League 2011/2012 è uno di quelli maggiormente incerti nell'esito e dai quali non è escluso che escano sorprese. Chelsea, Bayer Leverkusen, Valencia e Genk ambiscono tutte al passaggio del turno, forti anche di un avvio nei rispettivi campionati di assoluto rispetto e valore. Nella gara di Stamford Bridge la squadra di Andrè Villas Boas si è imposta per due reti a zero contro la compagine tedesca del Leverkusen, grazie alle reti messe a segno da Luiz e Mata nella ripresa. Finalmente decisivo nell'economia della gara è stato il contributo del Nino Torres, autore dei due assist decisivi che danno un senso di compiutezza alla prova dello spagnolo, sino a quel momento persa nel grigiore più completo. La squadra tedesca, invece, che faceva ieri ritorno nell'Europa che conta si era presentata a Londra con un modulo tattico molto difensivista, tesa principalmente alla ricerca del non prenderle piuttosto che di provare a rendersi pericolosa in avanti. Ne è scaturita così una partita non propriamente spettacolare, con il Chelsea a premere e il Leverkusen che, di tanto in tanto, partiva con azioni di rimessa nella metà campo avversaria. Nella altra gara del girone, quella tra Genk e Valencia, i belgi di mister Benn portano a casa un pareggio davvero inatteso nei giorni scorsi, soprattutto per le numerose assenze che avevano falcidiato la formazione di casa. Il Valencia torna a casa con un punto e tanta amarezza, per un pareggio che se da un lato muove la classifica, dall'altro non può certo esaltare la squadra di Emery, salita in Belgio alla ricerca del bottino pieno. In realtà nell'economia della gara la squadra di casa non ha rubato nulla e ha meritato il pareggio, difendendosi con ordine, essendo aiutata dalla buona sorte (sulla clamorosa traversa colpita da Rami a pochi minuti dal termine) e non facendosi mancare neanche qualche sortita offensiva. Insomma, il girone E ha confermato quanto si immaginava alla vigilia: per il passaggio del turno sono tutte in corsa.