BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CHAMPIONS LEAGUE/ Risultati e classifica girone B (Inter,Lille,Cska Mosca,Trabzonspor)

Pubblicazione:giovedì 15 settembre 2011

Massimo Moratti (foto Ansa) Massimo Moratti (foto Ansa)

CHAMPIONS LEAGUE: RISULTATI E CLASSIFICHE - L'Inter cade clamorosamente e inaspettatamente a San Siro nella prima gara del girone B della Uefa Champions League. Il colpaccio lo mette a segno la squadra turca del Trabzonspor, da tutti considerata la matricola del gruppo, che invece si rivela essere una compagine compatta e combattiva, sicuramente più forte di quanto dipinto sulla carta. Sia chiaro, una squadra come l'Inter avrebbe potuto e dovuto fare molto di più contro questi avversari modesti, ma un po' di malasorte e grossolani errori sotto porta condannano i nerazzurri alla terza sconfitta in tre gare (dopo Milan in Supercoppa e Palermo in campionato). Gasperini ha giocato con la difesa a quattro e Sneijder trequartista - come gli era stato "chiesto" da Massimo Moratti - ma le cose non sono cambiate nell'esito: resta quindi da capire cosa stia succedendo alla squadra nerazzurra, parsa lenta, svogliata e prevedibile nel gioco; quasi svuotata di energie anche nei suoi uomini simbolo. Moratti in tribuna ha seguito impietrito lo svolgimento della gara, con quello sguardo severo di chi non è contento: uno sguardo che non vedevamo sulla faccia del patron ormai da diversi anni. Per fortuna dei nerazzurri l'altra gara del girone termina 2 a 2, con Lille e Cska che si divisono la posta e che restano a ridosso dei nerazzurri in classifica, solitari all'ultimo posto. Nella sfida in terra di Francia si è messo in luce il giovane Hazard, sogno mancato del mercato nerazzurro, capace di illuminare la serata con giocate brillanti e fantasiose: proprio quelle che sono mancate all'Inter ieri sera. La sfida tra Lille e Cska ha messo in luce buone individualità - da una parte e dall'altra - tra le quali spiccano quelle di Sow e Pedretti per i francesi e di Doumbia e Gabulov per gli ospiti. Il due a due finale è il risulato più giusto per questo match, che ha mandato un segnale preoccupante per gli uomini di Gasperini: sia il Lille che il Cska sembrano essere un gradino superiori al Trabzonspor. Oggi, dalle parti di Corso Vittorio Emanuele, aleggiano tante paure, qualche fantasma e il ricordo di un certo Josè...


  PAG. SUCC. >