BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CHAMPIONS LEAGUE/ Risultati e classifica girone D (Real Madrid,Ajax,Lione,Dinamo Zagabria)

Pubblicazione:

Josè Mourinho (foto ANSA)  Josè Mourinho (foto ANSA)

CHAMPIONS LEAGUE: RISULTATI E CLASSIFICHE - Il Real Madrid - con Josè Mourinho in tribuna in quanto squalificato - vince d'autorità sul campo della Dinamo Zagabria grazie ad una rete di Angel Di Maria ad inizio ripresa, mentre Ajax e Lione - in Olanda - chiudono sullo zero a zero il proprio match. La squadra madrilena avrebbe potuto stravincere con un margine nettamente più ampio, se sulla propria strada non si fosse messo Kelava - portiere della Dinamo - capace di parare qualsiasi conclusione arrivasse dalle sue parti. Ma la vittoria madrilena, che proietta la squadra di Mourinho già in vetta al girone, non deve ingannare: il Real non è parso lucidissimo e spietato, ma piuttosto compassato e lento, tanto che lo stesso Special One è stato visto prendere nervosamente appunti in tribuna, tutt'altro che soddisfatto. Per l'esordio in Champions League, il Real Madrid ha indossato il completo rosso (terza maglia dopo quella bianca e quella nera) che non utilizzava dal 1973, senza riuscire però a mascherare i problemi di una squadra che ieri sera non è parsa affatto "galactica" e che ha confermato i timori di Mopurinho della vigilia ("abbiamo qualche problema" aveva detto il portoghese). Nell'altra gara del match Ajax e Lione si sono sfidate all'Amsterdam ArenA in una gara che, alla vigilia, prometteva spettacolo e che - invece - si è rivelata molto meno interessante ed emozionante del previsto. L'Ajax ha giocato il suo calcio frizzante per la prima dozzina di minuti, dopo di che il Lione - prese le contromisure del caso - ha alzato il proprio baricentro e chiuso ogni spazio ai lancieri: ne è scaturita così una gara combattuta a centrocampo e povera di occasioni in zona gol. Un pareggio tuttosommato giusto, tra due squadre che - molto probabilmente - si giocheranno fino all'ultimo il secondo posto nel girone alle spalle del Real Madrid, mentre la Dinamo Zagabria - seppur volenterosa - non è parsa nelle condizioni migliori (dal punto di vista tecnico e tattico) per affrontare la competizione europea con ambizioni che vadano oltre il cercare di ben figurare.


  PAG. SUCC. >