BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA/ Torino-Brescia (0-0): la partita live in temporeale e le pagelle (primo tempo)

E' una grande serata allo stadio Olimpico di Torino, va in scena il Monday Night della serie Bwin con una partita eccellente: la sfida al vertice tra Torino e Brescia

Rolando Bianchi (foto Ansa)Rolando Bianchi (foto Ansa)

E' una grande serata allo stadio Olimpico di Torino, va in scena il Monday Night della serie Bwin con una partita eccellente: la sfida al vertice tra Torino e Brescia. Primo tempo che si chiude sullo 0 a 0, ma non ci si annoia. Nei primi 11 minuti infatti ci sono già ben tre occasioni da gol: la prima, a sorpresa, è per il Brescia, che al sesto minuto colpisce un palo con Jonathas. La Maratona comunque non smette di incitare i suoi beniamini, che prendono coraggio e cominciano a gestire la sfera, macinando gioco. Molto vivace Ebagua, che al 9' ci prova da fuori; due minuti dopo arriva un bel cross dalla destra su cui si avventa Bianchi, un po' in ombra, deviandolo a lato. Per i successivi quindici minuti è un via vai di contropiedi rapidi, che vengono da una parte arginati da un ottimo Ogbonna, dall'altra sciupati dal poco cinismo degli attaccanti granata, che non riescono mai a chiudere il passaggio decisivo. Meglio comunque i bresciani, che danno più l'impressione di poter ferire. L'ultimo quarto d'ora è invece una linea Maginot, con le due formazioni che non riescono a impostare l'azione ma sono costretti a giostrarla tra difesa e centrocampo per provare poi il lancio lungo per le torri. Ultima emozione nel finale, con Ogbonna che districa un contropiede bresciano che stava per portare al tiro da due passi Jonathas.
I voti di Torino-Brescia: le pagelle del primo
Pagelle
Torino: voto 6+: sicuramente più forte della squadra avversaria, ma in campo non riesce a dimostrarlo, se non per un lungo ma sterile possesso palla.
Brescia: voto 6.5: si chiude aspettando che il Torino mostri il fianco per ripartire velocemente, gestendo abilmente le qualità che ha, inferiori agli avversari.
Migliore Torino: Ogbonna, voto 7: ogni suo intervento lascia trasparire sicurezza
Migliore Brescia: Budel, voto 6.6: organizza il gioco sprecando pochi palloni