BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SERIE B/ Torino-Brescia, probabili formazioni

Pubblicazione:

Rolando Bianchi (foto Ansa)  Rolando Bianchi (foto Ansa)

TORINO-BRESCIA: PROBABILI FORMAZIONI - Ci aspetta un "Monday Night" di altissimo livello calcistico. Questa sera allo stadio Olimpico del capoluogo piemontese, Torino e Brescia si sfideranno nel big match della quinta giornata di campionato di serie B (clicca qui per seguire e commentare la diretta del match - link attivo dalle ore 20.45), in una gara che profuma intensamente di serie A, non solo per il recente passato ma anche - e soprattutto - per le ambizioni future delle due formazioni. Chi vince stasera va in testa, solitario, alla classifica: i granata e il Brescia, infatti, sono appaiati a quota dieci punti e la vetta è occupato dalla sorpresa Sassuolo a quota dodici. Il Verona, che ha fermato il Padova (l'altra capolista) nell'anticipo del venerdì, ha fatto il resto, caricando di tensioni e aspettative il match odierno. Chi avrebbe fatto volentieri a meno di altre tensioni è il tecnico bresciano Beppe Scienza, che questa sera incontrerà da avversario il suo Torino (ne è stato giocatore e tecnico della Primavera) in una sfida già di per sè emozionante. Proprio il tecnico dei lombardi non dimentica l'esperienza sotto la Mole e ricorda con gioia "soprattutto la vittoria contro la Juventus nel marzo del 1995, l'ultimo derby vinto per la gioia del popolo granata" e parla della sfida di questa sera: "Ci attende un ambiente caldo, da serie A. Siamo una squadra giovane ma non dobbiamo avere paura e giocheremo come al solito: con personalità. Affrontiamo una squadra forte, costruita per vincere, ma noi siamo chiamati ad una prova di maturità". In casa granata l'ambiente è altrettanto carico e la possibilità di un primato solitario in vetta alla classifica stuzzica non poco sogni e speranze della dirigenza e del popolo del Toro: e la gara contro il Brescia arriva al momento giusto. Ma attenzione alle sorprese, sempre in agguato, che rischiano di rovinare il cammino delle grandi squadre. In fondo, come dice Scienza, "se il Toro vince rispetta il pronostico, se invece vinciamo noi diventiamo la sorpresa del campionato".


  PAG. SUCC. >