BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MONDIALE RUGBY/ Italia-Russia 53-17: cronaca, sintesi e video highlights

Prima storica vittoria della nazionale italiana nel mondiale rugby. Gli azzurri guidati da Nick Mallett superano la Russia con il risultato rotondo di 53 a 17.

La nazionale italiana di rugby (Foto Ansa) La nazionale italiana di rugby (Foto Ansa)

Italia-Russia finisce 53-17: obiettivo centrato, vittoria e bonus per continuare a sperare. Strepitosa Italia ai mondiali di rugby, manifestazione intercontinentale attualmente in corso in Nuova Zelanda. La nazionale azzurra, nella partita valevole per la seconda giornata del Gruppo C, ha surclassato la selezione russa con il risultato schiacciante  e rotondo di 53-17 (38-7 il risultato al termine del primo tempo). Una vittoria storica e meritata per la nazionale allenata dal commissario tecnico Nick Mallett visto che si tratta del primo successo degli azzurri nella rassegna iridata. L’Italia si rifà così pochi giorni dopo la brutta sconfitta contro la nazionale australiana, gara d’esordio della manifestazione. Il grande successo della nazionale italiana di rugby permette agli azzurri di rimanere ancora in corsa per la qualificazione ai successivi quarti di finale. Una partita che è stata indubbiamente a senso unico. La selezione di Mallet è parsa sempre padrona del campo e non ha mai rischiato nulla contro gli avversari russi. Alla vigilia del match gli azzurri hanno invocato la vittoria con determinazione e così è stato. Centrato anche l’obiettivo bonus (fondamentale in chiave passaggio ai quarti) visto il successo ottenuto con almeno quattro mete, obiettivo raggiunto già nel primo tempo grazie alle mete di Parisse, Benvenuti, Gori e alla bella doppietta di Toniolatti. La prima frazione si è chiusa con il risultato, già rotondo, di 38 a 7 in favore dell’Italia. Nella ripresa gli azzurri hanno proseguito, nonostante un  inevitabile “rilassamento”, il leit motiv del primo tempo con le mete azzurre di Benvenuti, McLean e Zanni, contro le due mete degli Orsi di Mosca. I russi hanno provato fino alla fine a raggiungere le quattro mete per ottenere il bonus, senza però riuscirci. In campo si è vista la netta differenza fra le due compagini, evidenziata già dal ranking mondiale: Italia decima, Russia ventunesima. Missione quindi compiuta per la nazionale azzurra, che guadagna cinque punti in classifica e che ora dovrà battere la nazionale statunitense prima e l’Irlanda poi per continuare il sogno neozelandese. L’Italia potrà ora godere di una settimana di preparazione in vista del prossimo match, il 27 settembre, contro appunto la selezione degli Stati Uniti, in programma sempre a Nelson.