BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ERAN ZAHAVI/ La nuova stella del Palermo tra gol e baci alla fidanzata Shai

Autore del primo gol contro il Cagliari mercoledì sera, uno dei più veloci nella storia della serie A, dopo appena 18 secondi, è l’israeliano Eran Zahavi. Vediamo nel dettaglio chi è

Eran Zahavi dopo il gol al Cagliari (Foto Ansa) Eran Zahavi dopo il gol al Cagliari (Foto Ansa)

CHI E' ERAN ZAHAVI, NUOVA STELLA DEL PALERMO - Vittoria da brividi per il Palermo mercoledì sera allo stadio Barbera su un Cagliari che ci prova ma non riesce nell’impresa. I rosanero vanno sopra di tre reti e ci restano fino al minuto 39 del secondo tempo, quando i sardi si svegliano e in pochi minuti si portano sul 3 a 2. Ma non basta, e il Palermo può festeggiare per aver portato a casa i tre punti. Autore del primo gol, uno dei più veloci nella storia della serie A, dopo appena 18 secondi, è l’israeliano Eran Zahavi: vediamo nel dettaglio chi è il neo acquisto della squadra siciliana: Zahavi possiede il passaporto francese, dunque comunitario, ed è un centrocampista offensivo che all’occorrenza può fare anche il trequartista e la seconda punta. È cresciuto nell'Hapoel Tel Aviv, mentre nel 2007 viene mandato in prestito all'Hapoel Ironi Rishon LeZion, dove resta fino alla fine della stagione 2007-2008, in cui realizza in totale nove gol in quarantacinque presenze. Tornato dal prestito nel 2008, diventa un titolare dell'Hapoel Tel Aviv e l'esordio avviene il 17 luglio 2008, nell'andata del primo turno preliminare di Coppa UEFA contro i sammarinesi dello Juvenes/Dogana vinto per 3-0. In campionato, che la squadra chiuderà al secondo posto, gioca invece 28 partite siglando sette reti, mentre nella coppa nazionale colleziona quattro gol in otto presenze. La prima stagione con l'Hapoel Tel Aviv si chiude con 42 presenze e 12 gol, mentre nella stagione 2009-2010, tra appuntamenti nazionali e internazionali, realizza tredici reti in 55 presenze. Nella terza ed ultima stagione in Israele gioca invece 54 partite realizzando diciassette gol, fra cui la doppietta nella quinta giornata del Girone B di Champions League decisiva per la vittoria per 3-0 sui portoghesi del Benfica: durante questa gara, il giovane Zahavi segna una delle reti più importanti delle sua carriera e decide di festeggiarla correndo verso gli spalti e baciando appassionatamente la fidanzata di sempre, Shai, a cui è molto legato. I due sono applauditi da tutti i compagni di squadra e dal pubblico che li circonda al limite delle gradinate.