BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CICLISMO/ In arrivo il Mondiale di Copenaghen. Bettini: siamo la nazionale migliore (esclusiva)

Paolo Bettini (Foto Ansa) Paolo Bettini (Foto Ansa)

Hushovd è un solista. Può inventarsi un numero in qualsiasi momento.

 Possibili sorprese?

 Attenti a Cancellara. Se davvero non correrà la cronometro per concentrarsi solo sulla prova su strada, significa che proverà di tutto per vincere.

 Magari anche le condizioni atmosferiche, visto che si corre al Nord Europa potrebbero influenzare la corsa…

 Anche in Australia si diceva del meteo. Ricordo che nella ricognizione del percorso beccammo un temporale e dovemmo rifugiarci sotto un distributore di benzina. Poi il giorno della gara c'erano il sole e 25 gradi. Non si possono fare previsione, tanto più qui al Nord, dove il meteo cambia da un'ora con l'altra.

 Come si prepara, come si gestisce la corsa e quanto è importante il lavoro della squadra?

 Il gruppo è importantissimo e infatti ho lavorato molto in funzione della squadra, come sapeva fare Franco Ballerini. Sotto questo punto di vista, siamo ancora la nazionale con il miglior potenziale.

 Mondiale spettacolo, festa del ciclismo. È veramente così?

 È indubbiamente la manifestazione più alta per livello agonistico. Qui si difendono i colori del proprio paese.

 

(Franco Vittadini)

© Riproduzione Riservata.