BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MONDIALI RUGBY/ Tonni: Italia-Stati Uniti sfida non facile, ci vuole tecnica per vincere la loro aggressività (esclusiva)

Alla vigilia della partita valida per le qualificazioni dei mondiali di rugby, Italia-Stati Uniti, FRANCO TONNI, direttore sportivo degli Aironi, commenta il match

Foto: Ansa Foto: Ansa

Siamo al penultimo atto dei Mondiali di rugby, per il girone di qualificazione. In attesa della grande partita con l’Irlanda.. Domani alle 8,30 giochiamo a Nelson al Trafalgar Park contro gli Stati Uniti. Una partita non così semplice, come sembrerebbe. Non certo una passeggiata come contro la Russia. Questo almeno è quello che sostiene Franco Tonni, direttore sportivo degli Aironi. E forse in un certo senso ha ragione, perché se l’Itala è all’undicesimo posto nel ranking mondiale, gli Stati Uniti sono al diciassettesimo posto, una nazione in ascesa,  ma con 88.000 tesserati e 2433 club, dal 1997 anche con una Lega Professionistica. Una squadra che ci potrebbe quindi mettere in difficoltà, ma che comunque dovrebbe essere alla portata dell’Italia. Ecco Franco Tonni in questa intervista in esclusiva a ilsussidiario.net.
Come vede questa partita?
Meno facile del previsto, anche perché gli Stati Uniti sono una buona squadra e potrebbero renderci la vita difficile con la loro aggressività, con le istruzioni impartite dal loro tecnico Eddie O’Sullivan.
Qual è l’obiettivo dell’Italia?
Innanzitutto vincere. Poi se riusciremmo a realizzare quelle quattro mete che ci consentiranno di fare cinque punti meglio ancora. Non bisogna fare calcoli domani e bisogna solo fare una prestazione positiva.
Su cosa dovremo puntare per poter portare a casa questo successo, su quali fasi di gioco dovremo maggiormente concentrarci?

Sulle mischie e sulle touches. In queste fasi di gioco dovremo cercare di mostrare la nostra superiorità tecnica..
Altri motivi tattici di questa partita?
L’importanza della prima linea, composta da Perugini, Ghiraldini e Castrogiovanni che dovrà dimostrare tutta la sua forza. La prima linea azzurra potrebbe essere decisiva nel risultato di questa partita tra Italia e Stati Uniti.
Quali sono i consigli che Nick Mallett darà alla squadra?
Mallett l’ha già detto, dobbiamo giocare al 100%, non bisogna fare calcoli aspettando l’incontro con l’Irlanda. Dobbiamo dare veramente tutto.
Parliamo invece dello svolgimento di questi Mondiali, sembra che ad impressionare siano stati soprattutto gli All Blacks nell’incontro con la Francia…