BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAGELLE/ Crotone-Vicenza (2-2): i voti, la cronaca e il tabellino (settima giornata)

Crotone-Vicenza si chiude con il risultato di 2-2. Partita sicuramente piacevole, con molti colpi di scena e rare pause, deludono solo i primi 15 minuti della ripresa: i voti e il tabellino

La Serie B-Win La Serie B-Win

Crotone-Vicenza si chiude con il risultato di 2-2. Partita sicuramente piacevole, con molti colpi di scena e rare pause, deludono solo i primi 15 minuti della ripresa. Pareggio sostanzialmente giusto, siglato dai gol di Pettinari (Crotone) e Paro per il Vicenza nel primo tempo, e di Misuraca, che ribalta il risultato per i veneti, e Sansone, che sigla il definitivo pareggio, nella ripresa.
  Iniziano meglio i padroni di casa, con un De Giorgio scatenato. Il gol nasce proprio da un'iniziativa dell'attaccante, che al 6' porge uno splendido pallone a Pettinari (in dubbio fino all'ultimo), che batte Frison con un tiro sotto la traversa. Il Vicenza accusa il colpo e il Crotone insiste, ma verso il 15' gli ospiti iniziano ad attaccare e la situazione cambia profondamente. Paro appare particolarmente in forma e tira da ogni posizione. Tentativi premiati al 29', quando una punizione dalla trequarti sinistra trova impreparato Belec. Il Vicenza insiste e meriterebbe addirittura di passare in vantaggio, fino a quando negli ultimi minuti torna a farsi vedere De Giorgio che con la sua velocità mette in difficoltà la difesa ospite, e subisce anche un intervento di Zanchi che poteva costare al difensore rigore ed espulsione. La mancata concessione del penalty riscalda gli animi: crotonesi molto nervosi, in particolare lo stesso De Giorgio che viene ammonito. Partita comunque molto piacevole e intensa, che ha divertio il pubblivo.
I primi quindici minuti sono l'unica parte noiosa della partita, con alcune interruzioni per piccoli infortuni e troppi lanci lunghi. Poi cresce il Vicenza, che inizia a produrre un buon gioco e alcune occasioni da gol. Paro sempre attivo, molto bene anche Botta, Gavazzi e Misuraca. Proprio quest'ultimo segna al 31' il gol del 2-1: bel controllo spalle alla porta, girata e tiro imparabile sotto la traversa. Per qualche minuto i veneti sembrano avere il sopravvento, ma poi il Crotone risponde: alcune mischie in area precedono il gol di Sansone, che risolve appunto una mischia in area ospite al 36'. I padroni di casa, rinfrancati, cercano il gol della vittoria ma la partita si chiude con un giusto pareggio. Bella partita, tra due squadre che hanno cercato quasi sempre il bel gioco, ma la cui classifica resta critica: il pareggio non risolve i problemi nè del Crotone nè del Vicenza.