BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIOSCOMMESSE/ Fabio Pisacane, il primo a denunciare: mi hanno lasciato solo

Pubblicazione:martedì 10 gennaio 2012

Infophoto Infophoto

CALCIOSCOMMESSE. LA STORIA DI PISACANE, PRIMO GIOCATORE A DENUNCIARE UNA COMBINE. Fabio Pisacane ha un cognome storico: ricorda il patriota Carlo Pisacane, che fece il famoso sbarco di Sapri nel 1857 (quello dei “trecento giovani e forti”) e che finì male, ucciso con quasi tutti i suoi compagni. Non siamo naturalmente a quei livelli, ma anche la storia di Fabio Pisacane, per il momento, non ha un lieto fine. Fabio ha 25 anni, fa il difensore della Ternana, in Lega Pro, e fu il primo a denunciare un tentativo di combine nel calcioscommesse del 2011: lo scorso 14 aprile Pisacane – che nella scorsa stagione giocava nel Lumezzane – ricevette una telefonata del direttore sportivo del Ravenna, Giorgio Buffone, che gli propose ben 50 mila euro (quasi lo stipendio annuale per un giocatore non del dorato mondo della serie A) per truccare Lumezzane-Ravenna. Il giocatore rifiuta la proposta e denuncia Buffone; la Procura Federale penalizza il Ravenna e squalifica il dirigente, che poi verrà arrestato dalla procura di Cremona. Tutto bene quel che finisce bene, insomma. Se non fosse che dopo qualche mese Simone Farina fa la stessa identica (e bellissima, sia chiaro) cosa e diventa una star in Italia – convocato da Prandelli per la prossima partita della Nazionale – e addirittura in tutto il mondo, pubblicamente celebrato da Platini e Blatter, che ieri sul palco del Pallone d'Oro l'ha trattato meglio di Messi e di Xavi, di Guardiola e di Ferguson. A questo punto Pisacane un po' ci rimane male: “Mi dispiace perchè sono stati usati due pesi e due misure – ha dichiarato sulla “Gazzetta dello Sport” oggi in edicola –. Senza nulla togliere a Farina, perchè si parla di lui e non di me, che l'ho fatto per primo? In un contesto dove si elogia la normalità, bisognerebbe farlo a trecentosessanta gradi”. Il dubbio in effetti appare legittimo: sono sostanzialmente due giocatori dello stesso livello. Farina gioca in serie B con il Gubbio, non si può certo dire che fosse già famoso in precedenza, quindi perchè per Farina è scattata questa celebrità e per Pisacane no? Fabio teme che sia per le sue origini napoletane, anzi dai Quartieri Spagnoli (“la mia città viene sbattuta in prima pagina solo quando c'è da parlare dei camorristi o dei rapinatori di rolex”). Pisacane non si ritiene un eroe: “Ho fatto una cosa normalissima, un atto doveroso che non merita premi o riconoscimenti”.


  PAG. SUCC. >