BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIRETTA/ Pescara-Verona live (1-1 p.t.): la partita in temporeale

Pescara e Verona tornano negli spogliatoi dopo un intenso primo tempo. Tutto si sposta ora ai prossimi 45 minuti: chi vincerà? La diretta di Pescara-Verona live la ripresa

Andrea Mandorlini (foto Infophoto) Andrea Mandorlini (foto Infophoto)

Pescara-Verona non tradisce le attese di una grande sfida, del big match di Serie B tra due squadre in forma e soprattutto determinate. Più sbarazzino il Pescara di Zeman che vola spesso in avanti affidandosi alla tecnica di insigne e alla velocità di Immobile (pare un controsenso ma è davvero in una condizione brillante). La fisicità di Kone fa il resto, mentre un Verona piuttosto rinunciatario, all'inizio manovriero ma poi progressivamente intimidito dalla dinamicità dei padroni di casa, si dimostra compatto ancora più da un punto di vista mentale che tattico. La squadra di Mandorlini dopo un buon avvio ha ceduto il campo a un Pescara che ha avuto agio nella circolazione di palla a centrocampo e che quindi si è spinto sempre più in avanti, mentre il Verona aspettava le ondate biancazzurre con un baricentro un po' troppo arretrato. Ne nascono diverse azioni pericolose da parte del Pescara che quando trova i varchi (anche piccoli) nella muraglia dell'Hellas ci si infila alla grande. Giocate di prima accelerazioni da fermo, stop di petto e controlli al volo sono pane, anzi, lo zucchero filato di Zemnalandia. Poesia. A centrocampo si fa a botte con Russo grande protagonista e Cascione e Verratti non da meno in quanto a menar le mani (metaforicamente) con un Tachtsidis che non ha quasi mai spazio. E quel quasi ha fatto la differenza. Il gol del Pescara è stato uno splendido scambio al limite dell'area tra Insigne e Kone, un dai e vai su cui il giocatore di colore del Pescara ha scaricato un tiro di incredibile potenza che si è insaccato a fil di palo. Il pareggio al 39' di Ferrari dopo un contropiede da urlo tutto di prima: Tachtsidis apre con un lancio di 40 metri su russo che controlla e spara dentro un cross in verticale tagliatissimo sul secondo palo su cui Ferrari brucia tutti, difensore, portiere e destino insaccando un pallone che vale il pareggio. Quante emozioni, e siamo solo alla metà di Pescara-Verona.

© Riproduzione Riservata.