BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIOMERCATO/ Juventus, Higuain costa caro, Caceres dipende da Marotta. Su Mourinho e il Clasico... De Benedetti (esclusiva)

Pubblicazione:

Josep Guardiola (Infophoto)  Josep Guardiola (Infophoto)

CALCIOMERCATO JUVENTUS: IL PUNTO DI DE BENEDETTI (ESCLUSIVA). L’ultimo Clasico, in Coppa del Re, è finito come al solito: Barcellona vincente e festante, Real Madrid sconfitto con disonore, non tanto per il ko, peraltro di misura, quanto per il gioco e soprattutto la pessima immagine offerta di sè. L’immagine di Pepe che ‘passeggia’ sulla mano di Messi ha fatto il giro del mondo, additando il portoghese a ‘Nemico Pubblico N. 1’. Per analizzare i molti spunti forniti dall’eterno duello Real-Barça e i possibili sviluppi di mercato tra Italia e Spagna, abbiamo chiesto l’intervento, in esclusiva per IlSussidiario.net, di Andrea De Benedetti, firma di prestigio, tra gli altri, per il Guerin Sportivo, GQ ed Il Manifesto.

De Benedetti, il Real si libererà mai dell’incubo Barcellona?

Effettivamente è un incubo, come dice lei, soprattutto al Bernabeu, dove Guardiola non ha mai perso. 5 vittorie e 2 pareggi: un ruolino incredibile, che non ha precedenti nella storia. Inoltre il tecnico del Barça è riuscito anche a riequilibrare il ruolino complessivo degli scontri diretti (che attualmente è di 86 vittorie per uno, ndr).

Cosa la colpisce di più dei continui rovesci delle merengues?

Il fatto che Mourinho non riesca a dare un’identità ben definita alla sua squadra, che sia alternativa a quella del Barcellona. Anche il suo continuo ondeggiare tra le soluzioni tattiche più disparate, mi pare che serva solo a convincere i giocatori del Real della loro inferiorità rispetto all’avversario. Nell’ultima gara, poi, ho visto da parte loro un agonismo feroce, violento, quasi delinquenziale.

Ben esemplificato dal famigerato Pepe. E il Barcellona, per non gettare benzina sul fuoco, ha persino deciso di rinunciare al ricorso.

La giudico una decisione molto saggia, è evidente che attendano la pronuncia della Commissione Disciplinare. Tanti assicurano che Pepe sia un ragazzo timido e di buon cuore fuori dal campo, ma dentro il campo va letteralmente fuori di testa, soprattutto contro il Barcellona. I suoi atteggiamenti stanno danneggiando l’immagine del Real, tanto che, se fossi in loro, non lo schiererei più contro i blaugrana. Altrimenti è quasi matematico che si ripetano certi episodi…

I tifosi madridisti iniziano ad esser stufi di tutte queste sconfitte, soprattutto per il modo in cui arrivano, ed accusano Mourinho. Addirittura in tanti vorrebbero che facesse le valigie.

Intanto, Mourinho è ancora in corsa per tutto: nella Liga ha 5 punti di vantaggio sul Barça, in Champions ha fatto benissimo, solo la Coppa del Re mi sembra compromessa. Poi è chiaro, ‘tituli’ a parte, da quando c’è lui, l’immagine del Real è notevolmente peggiorata. Gli era stato chiesto di invertire i rapporti di forza con i rivali, ma non c’è minimamente riuscito.

Lo rivedremo in Italia, secondo lei?


  PAG. SUCC. >