BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAGELLE/ Lecce-Chievo (2-2): i voti, la cronaca e il tabellino (serie A, diciannovesima giornata)

Pubblicazione:domenica 22 gennaio 2012 - Ultimo aggiornamento:domenica 22 gennaio 2012, 20.14

Serse Cosmi (Foto InfoPhoto) Serse Cosmi (Foto InfoPhoto)

PAGELLE LECCE-CHIEVO 2-2 (SERIE A): I VOTI, LA CRONACA E IL TABELLINO. Lecce e Chievo Verona si sono affrontate questo pomeriggio nella diciannovesima giornata di serie A, l’ultima del girone di andata che ha visto la Juventus diplomarsi campione d’inverno dopo la vittoria nell’anticipo di ieri contro l’Atalanta. Il Lecce doveva assolutamente fare una buona prestazione per cercare di allontanarsi il più possibile dalla zona pericolosa della classifica, ma la partita contro il Chievo comincia malissimo. Paloschi è scatenato e con una doppietta fa volare la propria squadra che già assapora i tre punti dopo pochi minuti di gioco. Poi, incredibilmente, gli undici guidati da Serse Cosmi si svegliano e sorprendono un Chievo adagiato sugli allori, fino a conquistare un magnifico pareggio all’ultimo minuto grazie al solito guizzo di Di Michele. Girone d’andata concluso quindi a quota tredici punti per i salentini, che in quello di ritorno sono chiamati ada una vera e propria impresa per raggiungere la salvezza. Il Chievo chiude invece a ventiquattro dignitosissimi punti, dopo un girone d’andata soddisfacente e ottime prestazioni.
SINTESI PRIMO TEMPO – La partita non fa neanche in tempo a cominciare che il Chievo è già in vantaggio grazie a Paloschi che penetra la difesa avversaria e lascia partire un tiro che non lascia scampo a Benassi. Uno a zero, quindi, e stadio Via del Mare pietrificato. Cosmi trema in panchina e l’ombra della B sembra farsi sempre più vicina. A rendere questa paura quasi una certezza ci pensa Esposito: il difensore del Lecce, già parzialmente colpevole nel primo gol del Chievo, incespica sul pallone a limite dell’area e regala palla a Paloschi che, solo soletto, costringe Benassi a raccogliere il pallone nella propria rete per la seconda volta. Nonostante gli errori evidenti, è lo stesso Esposito a rifarsi poco dopo, con il colpo di testa su calcio d’angolo che accorcia le distanze e fa tornare in corsa il Lecce. Il primo tempo si chiude quindi sul 2 a 1 per gli ospiti.
SINTESI SECONDO TEMPO -  Il Lecce entra in campo con un’altra mentalità, e si vede. Ci prova prima Olivera su punizione, poi Obodo entrato al posto di Ferrario, e infine Cuadrado. Il Chievo sembra aspettare, mentre il Lecce comincia a fare fatica negli affondi, e la partita diventa a tratti noiosa. I veronesi non lasciano troppi spazi agli avversari, e al minuto 89 è ancora Esposito a tentare il colpaccio con un altro colpo di testa sul quale però Sorrentino si supera. Nel finale la gioia si tinge di giallorosso: Pasquato mette in mezzo un pallone su cui si avventa come un falco Di Michele che da breve distanza batte Sorrentino. Il Lecce festeggia e porta a casa un punto importantissimo.


  PAG. SUCC. >