BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PAGELLE/ Novara-Milan (0-3): i voti, la cronaca e il tabellino (diciannovesima giornata)

 


UJKANI 6,5 – Ce la mette tutta, davvero. Nel primo tempo si supera, nel secondo non può più fare niente, ma di certo non è colpa sua. Convinto su molti palloni, meno su altri, ma comunque ottima prestazione.
MORGANELLA 6 – Gioca molti palloni e spinge molto sulla fascia, ma non incide. Sufficienza comunque piena per l’impegno e per i tanti tentativi di far ripartire la squadra.
RINAUDO 5 – Spesso impalpabile, ma anche disattento. E’ proprio sua la colpa di qualche pallone di troppo del Milan che filtra e finisce alle spalle di Ujkani.
CENTURIONI 6,5 – Bravo, soprattutto nel secondo tempo quando invece il resto della squadra appare ormai rassegnato. Ferma molte azioni offensive rossonere ed è sempre dove serve davvero. 
GARCIA 6 – Gioca un’ottima partita, ma Tesser decide di sostituirlo al 63’ per Marianini (5, entra troppo tardi). Scelta discutibile.
GEMITI 5 – Dovrebbe far salire la squadra, ma non lo fa quasi mai. Abate non è ispiratissimo di fronte a lui, ma il giocatore del Novara non ne approfitta mai. Peccato.
PORCARI 6 – Si fa trovare ogni tanto in area e calcia qualche pallone, ma non basta. Potrebbe fare molto di più, ma gli avversari rossoneri non glielo permettono.
PESCE  6 – Buona prestazione, si fa trovare spesso e imposta bene il gioco del Novara. Viene sostituito al minuto 63 da Rubino (voto 5), che entra quando ormai il Milan ha preso in mano le redini del gioco.
RIGONI 6.5 – Bravo davvero, corre, si fa avanti e gioca un’ottima partita. Manda avanti la squadra quando serve ed è lui il primo a rincorrere il pallone in tantissime occasioni. Quando però il Milan è avanti, si arrende insieme a tutto il resto della squadra.
MASCARA 5 – Partita no per Mascara, che dovrebbe creare gioco, farsi vedere e proporre, ma rimane invece impalpabile per tutto il match e in qualche occasione risulta anche dannoso alla squadra. Si becca anche un’ammonizione sacrosanta. Al 70’ viene sostituito da Jensen, che anche se per soli 20 minuti, gioca bene. Voto 6 per lui.
CARACCIOLO 6,5 – L’attaccante che fa il difensore. Oggi Caracciolo merita sufficienza piena non per la sua prestazione offensiva, alquanto discutibile (ma non per colpa sua), ma difensiva: salva infatti la squadra per ben due volte, sempre sulla linea con Ujkani battuto, prima su colpo di testa di Thiago Silva, poi sul destro di Mexes.
ALL: TESSER 4,5 –  Schiera fin dal primo minuto un catenaccio strettissimo, ma con un Milan così c’è veramente poco da fare. Cerca di rendere la squadra più offensiva a metà del secondo tempo, ma quando ormai è troppo tardi.