BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAGELLE/ Novara-Milan (0-3): i voti, la cronaca e il tabellino (diciannovesima giornata)


AMELIA 6 – Sufficienza piena per lui, anche se non si è dovuto impegnare molto, soprattutto nel primo tempo. Ottimo l’intervento su Caracciolo, con le squadre ancora in parità.
ABATE 5 – Quello di oggi non è l’Abate che conosciamo. Appare poco sicuro di sé e risulta poco incisivo e propositivo, sbagliando anche qualche appoggio.
MEXES 6,5 – Vicinissimo al gol, salvato poi sulla linea da Caracciolo, in zona difensiva non fa molto, ma non perché svogliato, ma perché il Novara non arriva mai nella sua zona di campo. Comunque buona prestazione per il francese.
T. SILVA 7 – Immenso, come sempre. Caracciolo non può niente contro di lui, che mette in riga la difesa rossonera senza sbagliare un colpo.
ANTONINI 6 – Timido, troppo, tanto da venir sostituito con El Shaarawy (voto 6,5) a inizio ripresa. Il “faraone” gioca bene e vuole farsi notare, e proprio dal suo piede nasce il doppio vantaggio rossonero.
AMBROSINI 5,5 – Anche il capitano del Milan oggi si è visto poco, forse anche perché il gioco del Novara non ha richiesto poi tutto questo impegno. Risulta però anche poco propositivo in fase offensivo, e per questo non arriva alla piena sufficienza. 
VAN BOMMEL 6,5 – Gioca bene e si fa notare, sfiorando anche il gol nel primo tempo. Davvero buona prestazione, convincente.
NOCERINO 6,5 – Da lui nasce il secondo gol rossonero, anche se il controllo in area è sospetto e fa infuriare tifosi e panchina avversari. Poco importa, perché è comunque autore di una buonissima partita. Utile alla squadra e al gioco del Milan.
EMANUELSON 5,5 – Sarà che ci si aspettava di più da un giocatore come lui, ma non risulta mai davvero incisivo. Non riesce mai a penetrare tra le fila della difesa del Novara e appare troppo spesso timido e impaurito.
ROBINHO 6 – Trova finalmente il gol, e questa volta sottorete non può sbagliare. Ritrova il sorriso e gioca una buona partita. Sostituito poi dal ritrovato Merkel (s.v.), che gioca solo qualche minuto.
IBRAHIMOVIC 7,5 – Immenso, Ibra è il trascinatore della squadra. Sbaglia poco e si fa sempre vedere. Pericolosissimo, impegna Ujkani nel primo tempo in più occasioni, mentre nel secondo sigla due reti: di queste, l’ultima è una vera perla da vedere e rivedere all’infinito. Fantastico.
ALL: ALLEGRI 6 – In realtà non fa molto, ma lo fa bene. Certamente dice qualcosa ai suoi nell’intervallo, che entrano con un altro spirito e fanno tre gol. La mossa migliore è certamente quella che vede l’inserimento di El Shaarawy, che si dimostra da subito fondamentale e decisivo.
 

© Riproduzione Riservata.