BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PALERMO-GENOA/ Probabili formazioni e ultime notizie (serie A, diciannovesima giornata)

Per l’ultima giornata del girone di andata di serie A, ecco scendere in campo alle 15 Palermo e Genoa. I siciliani cercano di ristabilirsi dopo l'ennesimo esonero firmato Zamparini

Massimo Donati (Infophoto) Massimo Donati (Infophoto)

PALERMO-GENOA. PROBABILI FORMAZIONI E NOTIZIE ALLA VIGILIA (SERIE A). Per l’ultima giornata del girone di andata di serie A, la diciannovesima, ecco scendere in campo alle 15 Palermo e Genoa. I siciliani cercano di ristabilirsi dopo l’ennesimo terremoto firmato Maurizio Zamparini, che dopo aver mandato a casa Stefano Pioli e Devis Mangia, ha incaricato Bortolo Mutti di guidare la squadra in questo campionato. Per ora il Palermo registra un ottimo cammino in casa, a fronte delle sei vittorie su sette partite totali disputate al Barbera, mentre in trasferta è un vero e proprio disastro, con tre pareggi e ben sei sconfitte. L’ultima vittoria in casa manca da oltre un mese, quel due a zero contro la Fiorentina: una gioia poi finita con lo zero a due del derby contro il Catania che ha portato all’esonero del povero Mangia. Recentemente, proprio il presidente rosanero Zamparini ha dichiarato di non aver mai pensato di richiamare il tecnico da poco esonerato e si dice convinto che «Mutti è l’uomo giusto per il Palermo, ci servono la sua esperienza e la sua serenità». Eppure sono in molti a credere che, se questa gara contro il Genoa dovesse andare male, il neotecnico potrebbe già perdere la panchina del Palermo. L’allenatore comunque non ci pensa e afferma: «Sarà una gara decisiva? Non credo, penso a fare bene il mio lavoro. È chiaro che un successo ci servirebbe per risalire in classifica ed avere meno stress». E il tecnico fa un appello alla tifoseria rosanero: «Il pubblico è sempre stato generoso con la squadra, ci sono difficoltà, ma bisogna stare vicini, serve l’apporto di tutti, anche quello dei tifosi». Riguardo alla scelta di puntare su Massimo Donati, il ct spiega che questo giocatore «ha più esperienza e personalità di altri in un ruolo che lo richiede. Per Bacinovic, invece, si sono fatte delle scelte per dargli la possibilità di giocare. Contro il Genoa, che sta molto bene, non possiamo stare a guardare le loro qualità, dobbiamo tirare fuori le nostre e proporci con aggressività e cattiveria». Il tecnico del Genoa Marino deve invece vedersela con molte assenze, e spiega che «purtroppo Constant non ha recuperato e per Veloso persistono problemi muscolari. Sampirisi offre ampie garanzie, sta crescendo, si è inserito bene nel gruppo. E’ un giovane con grande personalità. Mesto sulla sinistra? Probabile».