BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BIATHLON/ Il quartetto azzurro conquista la vittoria dopo 18 anni

Ad Oberhof, in Germania, l’Italia del Biathlon trionfa nella staffetta maschile 4x7,5 Km e porta a casa una vittoria a dir poco storica: il quartetto azzurro infatti non vinceva da 18 anni

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Ad Oberhof, in Germania, l’Italia del Biathlon trionfa nella staffetta maschile 4x7,5 Km e porta a casa una vittoria a dir poco storica. Il quartetto formato da Christian De Lorenzi, Markus Windisch, Dominik Windisch e Lukas Hofer ottiene infatti un successo che in questa disciplina mancava in Italia da ben diciotto anni, dopo la vittoria a Hampton in Canada, nel 1994. La Russia che prima appariva irraggiungibile perde terreno nelle frazioni centrali, mentre il definitivo sorpasso azzurro avviene a cavallo dell'ultimo poligono grazie a Hofer, bronzo mondiale a Chanty-Mansijsk nel 2011. Quindi secondo posto per la Russia, seguita dalla Svezia. Lo stesso Hofer, grande protagonista di questa storica vittoria, commenta l’impresa: «Sono riuscito a ritrovare la mia forma migliore: ero come una moto che è sempre in terza e non riusciva a cambiare marcia. Durante le vacanze di Natale mi sono allenato a Schalke e a Garmisch: è stato un allenamento perfetto. Mi sono ritrovato e oggi sono veramente contento. Per quanto riguarda la gara, il russo andava veramente piano e io volevo entrare all’ultimo poligono con la mia velocità. Ho pensato: se vado sulla piazzola 1, lui mi copre dal vento e così l’ho superato. Poi ho fatto tutto quello che avevo in mente ed è andato tutto perfettamente. Sono stracontento soprattutto per il mio allenatore Andreas Zingerle e per Dominik, che esordiva oggi a Oberhof e si è trovato già con i migliori». Commenta il successo anche Cristian De Lorenzi, secondo cui «è una sensazione bellissima. Siamo stati tutti all’altezza della situazione e siamo riusciti in un’impresa storica. E’ da tempo che siamo consapevoli di poter ottenere un risultato importante: oggi è arrivato inaspettato. Non pensavamo di vincere, c’erano condizioni veramente difficili. Ma io sapevo che prima o poi questa squadra sarebbe arrivata, ed successo oggi. Voglio dedicare questo successo alla Forestale e alla Federazione». Il biathlon è uno sport senza dubbio molto particolare, composto da due discipline, il tiro a segno con la carabina e lo sci di fondo. Si tratta di una specialità dello sci nordico e l’obiettivo è percorrere un percorso prefissato sugli sci di fondo nel minor tempo possibile, fermandosi presso un numero variabile di postazioni di tiro, dove ogni errore con la carabina comporta una penalità.