BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAGELLE/ Cagliari-Genoa(3-0): i voti, la cronaca e il tabellino (diciassettesima giornata)

Pasquale Marino, nuovo allenatore Genoa (INFOPHOTO) Pasquale Marino, nuovo allenatore Genoa (INFOPHOTO)

Cagliari

 

Agazzi 6: Mai chiamato in causa.

Pisano 6: Poco da dire sulla sua prestazione, svolge il suo compitino e basta davvero solo questo.

Canini 6.5: Dal momento che a livello difensivo non lo chiamano quasi mai ad intervenire decide di cercare in più di un'occasione la via del gol, solo la traversa glielo impedisce.

Astori 6.5: Ottimo ritorno, anche se la partita non è stata delle più impegnative.

Agostini 6.5: Ispira la rete del 3 a 0 costringendo Granqvist al goffo intervento sul suo cross dalla destra.

Nainggolan 7.5: Il faro che illumina tutte le manovre sarde, in assenza di Conti ci pensa lui a caricarsi la squadra sulle spalle. (Dal 41'st Ariaudo sv)

Ekdal 7: Domina a centrocampo, aiutato dalla totale assenza di opposizione della mediana genoana. (Dal 35'st Biondini sv)

Dessena 7: Buona prova di quantità e dinamismo.

Cossu 7.5: Torna sui livelli della scorsa stagione, migliore prestazione dell'anno.

Ibarbo 7: Velocissimo ed irresistibile, non solo il gol ma tanta tanta fantasia. (Dal 38'st El Kabir sv)

Larrivey 6.5: Il gol su rigore e qualche errore di troppo a conferma della sua scarsa freddezza nella sedici metri avversaria.

 

All. Ballardini 7: Probabilmente la miglior prestazione della squadra nella sua seconda gestione. Bisogna però capire quanti siano i meriti del Cagliari e quanti i demeriti di un Genoa troppo brutto per esser vero.