BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA/ Italia-Svezia Under 21 live (1-0 p.t. playoff Europei 2013): la partita in temporeale

Italia-Svezia Under 21 chiude il primo tempo e le due squadre si apprestano a tornare negli spogliatoi. Come giocheranno azzurrini di Mangia nella ripresa? La diretta di Italia-Svezia U21

Devis Mangia, c.t. Under 21 (Infophoto)Devis Mangia, c.t. Under 21 (Infophoto)

Italia-Svezia chiude il primo tempo in vantaggio per 1-0 con il gol di Ciro Immobile sugli sviluppi di un bel calcio di punizione battuto da Insigne. Una partita che si apre con una piccola brutta sorpresa, l'esclusione di Borini per una frattura allo scafoide scoperta dallo staff medico azzurro, ma pregressa. Anche senza l'ex giallorosso però e senza alcune importantissime pedine cooptate nella nazionale maggiore, l'Unger 21 di Devis Mangia ha fatto vedere un buon calcio, offensivo ma non disattento in copertura con una grande personalità anche a livello tattico (difesa alta ma compatta e in una linea pressoché perfetta) che trova in giocatori del calibro di Insigne, De Luca, Immobile e Florenzi veri e propri trascinatori. Per il resto, però, il livello di gioco degli azzurri è stato davvero alto in tutti i suoi uomini con il solo Bardi, purtroppo, che è sembrato incerto nelle due occasioni in cui è stato chiamato in causa. Difficile rimanere concentrati se si continua ad attaccare e la Svezia mette in campo ripartenze piuttosto vacue e che spesso trovano sbocchi solo nel tiro da fuori anche grazie alla difesa alta che riesce a gestire ottimamente il fuorigioco. Il gol è arrivato al sedicesimo minuto con una punizione dalla distanza di Lorenzo Insigne, respinta malamente da Johnsson che non può nulla sul tap-in di Ciro Immobile, che da bomber di razza non poteva che farsi trovare nel posto giusto al momento giusto. La Svezia dal canto suo è stata graziata più volte dalla buonasorte, ed ha rischiato in due occasioni di beffare gli azzurri. La prima con un tiro da distanza siderale (prima del centrocampo) che ha colto Bardi piuttosto goffamente fuori dai pali (smanaccia in angolo), la seconda con una bella azione conclusa a botta sicura ma salvata di tacco in prossimità della linea di porta da Florenzi. Insomma la partita è stata piacevole, l'Italia è stata propositiva e veloce, ha tenuto in mano il pallino del gioco e meritava forse il doppio vantaggio. La Svezia è tutt'altro che incenerita e se acquistasse maggior fiducia potrebbe davvero agguantare un insperato pareggio. Cosa succederà comunque lo vedremo tra poco: la ripresa di Italia-Svezia Under 21 sta per cominciare...