BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAGELLE/ Reggina-Livorno 1-3: i voti della partita di Serie B

La Reggina oggi è uscita sconfitta (Foto: Infophoto) La Reggina oggi è uscita sconfitta (Foto: Infophoto)

Belingheri, 5,5: ha il compito di costruire il gioco, ma non lo fa mai e si isola; ha il merito di combattere con tanta corsa. (Enzoglou, dal 37' del s. t.: senza voto). 
Schiattarella, 6: spinge non con continuità e provvede più a recuperare i palloni che ad impostare e crossare; fa il suo con tanta volontà. 
Paulinho, 7,5: tiene vivi tanti palloni, segna un gol meraviglioso portando in vantaggio la sua squadra e nel finale serve l'assist a Dionisi per il gol che chiude la partita. 
Dionisi, 7,5: corre molto, si smarca con facilità, segna due gol su azioni molto belle. Rischia la personale tripletta con un tiro dalla distanza; ottima prestazione (Dell'Agnello, dal 45' del s.t., senza voto). 
All. Nicola, 7: dopo la batosta contro lo Spezia, cambia interpreti e modulo, anche a causa delle assenze, ed esce con tre punti importanti dal Granillo. 

LE PAGELLE DELLA REGGINA: I VOTI DEI CALABRI 
Baiocco, 6,5: subisce tre gol su cui non può nulla; salva in un'altra occasione su Dionisi ed è sempre attento nelle uscite. 
Adejo, 6,5: segna il gol dei padroni di casa, ma oltre a questo in fase difensiva è l'unico a non soffrire la fisicità di Paulinho che non sfonda mai dalla sua parte. 
Ely, 6: il ragazzino di fronte a due mostri come Dionisi e Paulinho non si impaurisce e gioca come al solito; però gli attaccanti del Livorno, sono di un'altra categoria. 
Di Bari, 5: soffre la fisicità di Paulinho e la rapidità di Dionisi, non gioca all'altezza degli altri uomini del reparto
Melara, 6,5: tanta corsa e tanto cuore, spinge come un dannato in fascia e crea diversi pericoli. Esce per infortunio. (D'Alessandro, dal 15' del s.t., 5: non fa niente di buono, non offende e soffre la spinta di Gemiti che sul suo lato sfonda spesso). 
Armellino, 5,5: gira palla a centrocampo ma sbaglia molti palloni che potevano essere giocati con più intelligenza.