BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

QUALIFICAZIONI MONDIALI 2014/ Il programma delle partite di oggi: spiccano Spagna-Francia, Polonia-Inghilterra, Germania-Svezia e Romania-Olanda

Oggi tutto il mondo scende in campo per le partite di qualificazione ai Mondiali del Brasile 2014: ecco il programma con gli orari di tutte le partite e le classifiche di tutti i gruppi

La Spagna è attesa dal big-match con la Francia (Infophoto)La Spagna è attesa dal big-match con la Francia (Infophoto)

Oggi è una giornata intensissima per il calcio internazionale: tutto il mondo scende in campo per le partite di qualificazione ai Mondiali del Brasile 2014. Analizziamo nel dettaglio le partite di Europa e Sudamerica (nelle prossime pagine troverete il programma completo di tutti i continenti). Partiamo dal gruppo B europeo, quello dell'Italia: l'altra partita di oggi sarà Repubblica Ceca-Bulgaria, scontro tra le altre due formazioni con ambizioni di qualificazione, che dunque dovremo seguire con attenzione. Nel gruppo A Belgio e Croazia hanno due partite casalinghe per continuare la loro fuga a braccetto: Croazia-Galles e Belgio-Scozia. Completa il programma Macedonia-Serbia: i serbi devono vincere per non perdere il passo. Nel gruppo C spicca un interessante Germania-Svezia: i tedeschi primi a punteggio pieno ospitano gli svedesi secondi. Se vincono, saranno di fatto già in Brasile, altrimenti i giochi potrebbero riaprirsi. Completano il programma Far Oer-Irlanda e Austria-Kazakistan. Nel gruppo D spicca ovviamente lo scontro diretto tra le due formazioni a punteggio pieno: Romania-Olanda. Chi vince pone un'ipoteca sui destini futuri; spettatrice interessata l'Ungheria, terza a -3 punti: ma attenzione, Ungheria-Turchia non sarà una partita facile per i magiari. Chiude il programma Andorra-Estonia. Nel gruppo E regna l'equilibrio, quindi ogni partita è importante: spicca comunque Islanda-Svizzera, con i nordici secondi che ospitano gli elvetici primi per cercare il sorpasso, e in Cipro-Norvegia e Albania-Slovenia tutti pronti a rientrare in gioco – a patto di fare risultato, naturalmente. Nel gruppo F le prime tre in classifica giocano in casa contro le ultime tre: da Russia-Azerbaigian, Israele-Lussemburgo e Portogallo-Irlanda del Nord non ci si aspettano grosse sorprese. Se invece ci saranno, la big che perderà punti potrebbe rimpiangerli amaramente nei prossimi mesi. Altro girone equilibrato è il gruppo G, con tre squadre a pari punti in testa: Slovacchia-Grecia è lo scontro diretto, in Bosnia-Lituania i padroni di casa proveranno ad approfittarne, ma un colpaccio degli ospiti riporterebbe in gioco pure loro. Chiude il programma Lettonia-Liechtenstein. Nel gruppo H c'è grande attesa per Polonia-Inghilterra: i polacchi hanno tre punti in meno rispetto agli inglesi, ma pure una partita giocata in meno. Missione aggancio per loro. Ucraina-Montenegro designerà la squadra che potrà fare da 'terza incomoda', mentre San Marino-Moldavia chiude il programma. Infine, il gruppo I: a Madrid va in scena la partita più attesa di giornata, Spagna-Francia, sfida tra le due capolista (come prevedibile). Bielorussia-Georgia ci dirà se gli ospiti hanno davvero qualche speranza di competere con le due corazzate. La chiusura è per la zona Sudamerica (senza il Brasile, qualificato di diritto come Paese organizzatore): le partite di stanotte sono Bolivia-Uruguay, Paraguay-Perù, Venezuela-Ecuador e Cile-Argentina. In classifica comandano Argentina, Colombia (che oggi riposa) ed Ecuador: cambierà qualcosa nel lungo girone unico sudamericano, che è a metà del suo cammino?