BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CHAMPIONS LEAGUE/ Stasera Nordsjaelland-Juventus, domani Malaga-Milan: il programma delle partite della terza giornata

Ecco il programma con gli orari e la presentazione di tutte le partite della terza giornata di Champions League: oggi Nordsjaelland-Juventus, domani Malaga-Milan e Borussia-Real

Infophoto Infophoto

Oggi e domani torna in campo la Champions League, per giocare la terza giornata della fase a gironi. Questa settimana i primi gironi a scendere in campo sono i gruppi E, F, G, H. Esaminiamo dunque per prime le partite di stasera. Per l'Italia, l'evento principale sarà Nordsjaelland-Juventus. Partita sulla carta facile per i bianconeri, che hanno iniziato alla grande la stagione (soprattutto in campionato). In Champions League però la Juventus ha cominciato il cammino con due pareggi, dunque ora non può permettersi di lasciare altri punti contro la 'Cenerentola' del girone. Se per il Nordsjaelland sarà una partita storica, per la Juventus deve essere quella del rilancio delle ambizioni europee. L'altra partita del girone sarà Shakhtar Donetsk-Chelsea: qui si sfidano le due formazioni che guidano il girone, quindi sarà una partita decisiva per stabilire le gerarchie del raggruppamento. Il Chelsea sta vivendo un grande inizio di stagione, ma a Donetsk non è facile per nessuno. Passiamo poi al gruppo F, che propone Bate Borisov-Valencia e Lilla-Bayern Monaco. La clamorosa partenza dei bielorussi (6 punti nelle prime due partite) ha reso incertissimo questo gruppo: se il Bate dovesse calare il tris, alle tre squadre 'occidentali' rimarrebbe solo un posto. Il Lilla è ancora a zero, per cui dovrà a tutti i costi fare il grande risultato contro il Bayern. Nel gruppo G la partita principale è Barcellona-Celtic: i blaugrana sono a punteggio pieno, se vincono anche stasera (impresa non difficilissima) porranno un'ipoteca non solo sulla prevedibile qualificazione, ma anche sul primato nel girone. Spartak Mosca-Benfica è invece la sfida tra la quarta e la terza: chi si ferma ancora, è perduto. Nel gruppo H, Manchester United-Sporting Braga fornisce la stessa occasione allo United, anche se il Braga (secondo) non è da sottovalutare. Galatasaray-Cluj è l'ultima spiaggia per i turchi, ancora fermi a zero. Se invece saranno i rumeni a vincere, per loro la qualificazione si avvicinerebbe sensibilmente. Passando a domani, cominciamo da Malaga-Milan: gli spagnoli guidano a sorpresa il girone a punteggio pieno, e saranno un esame molto impegnativo per un Milan che ha iniziato bene in Champions League ma è in grossa crisi in campionato. Fare risultato a Malaga sarebbe importante in ogni senso: naturalmente per mantenere positiva la classifica del girone, ma anche per il morale e la panchina di Allegri. In Zenit San Pietroburgo-Anderlecht invece la vittoria è d'obbligo per i russi, sorprendentemente ancora a quota zero. Questo era il gruppo C. Nel gruppo A Porto-Dinamo Kiev sarà per i portoghesi l'occasione di allungare in testa al gruppo, mentre in Dinamo Zagabria-Paris Saint Germain i francesi devono rialzarsi dopo la sconfitta di Porto contro i croati ultimi in classifica. Nel gruppo B Arsenal-Schalke 04 è la sfida tra la prima e la seconda del gruppo: obiettivo per entrambe avvicinare ulteriormente la qualificazione (di fatto certa per gli inglesi in caso di vittoria), ma ovviamente solo una delle due formazioni ce la farà. Montpellier-Olympiacos sembra invece l'ultima spiaggia per le due squadre: obbligatoria la vittoria. Infine il gruppo D, il più bello di questa fase: Borussia Dortmund-Real Madrid è senza ombra di dubbio la partita più bella di questi due giorni. Se Mourinho vince, sistema il girone; ma vincere in casa dei gialloneri è davvero un'impresa per chiunque, e anche il Borussia (già secondo) vincendo farebbe un grande balzo. Ajax-Manchester City invece può essere l'ultima chiamata: Mancini deve andare a vincere in Olanda se non vuole rischiare di pensare all'Europa League.