BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPORT&SALUTE/ Domani una Gazzetta "speciale", per la prevenzione contro il tumore al seno

Pubblicazione:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

LA GAZZETTA DELLO SPORT CONTRO IL TUMORE AL SENO - Domani, sabato 27 ottobre, La Gazzetta dello Sport si lega alla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (acronimo Lilt) in una campagna promozionale che vedrà il quotidiano sportivo uscire in edicola con una prima pagina interamente rosa, il logo della testata e una frase che campeggia solitaria: "Oggi tutto il rosa è per la vita", chiaro riferimento alla frase "Tutto il rosa della vita" che solitamente è riportata sotto la testata. Si tratta della Campagna Nastro Rosa, promossa appunto dalla Lilt, per sensibilizzare contro il cancro al seno. Lo slogan scelto è il seguente: "Ogni donna dovrebbe fare un controllo. Ogni uomo dovrebbe ricordarglielo". Ma non finisce qui: la campagna durerà fino a fine novembre, ed entro quella data sono previste visite gratuite allo scopo di prevenire il tumore, e in più la Gazzetta dello Sport donerà domani, per ogni copia del quotidiano venduto, 20 centesimi di Euro alla campagna. Un segnale dunque importante da parte del gruppo editoriale RCS, come sottolinea anche Franca Fossati-Bellani, presidente della Lilt di Milano: "E' un vero onore e una grande soddisfazione per la Lilt avere un partner d'eccezione come La Gazzetta dello Sport per la Campagna Nastro Rosa. Un quotidiano così maschile, ma allo stesso tempo tanto femminile per il colore rosa della sua carta, che per un giorno parla agli uomini del nemico numero uno delle loro mamme, figlie, sorelle e compagne: il cancro". Seguono quindi parole di prevenzione: "E' vero che la mortalità per questo tipo di tumore è in netta diminuzione, ma è anche vero che oggi in Italia si ammalano ancora oltre 40mila donne l'anno. Questa iniziativa è un modo speciale per ricordare quanto siano importanti la prevenzione e la diagnosi precoce". Dunque, come fare per abbassare il rischio? "Sottoporsi a controlli senologici regolari, adottare uno stile di vita sano e un'alimentazione corretta sono le armi fondamentali nella lotta al cancro. Se si scopre in tempo, un tumore al seno può guarire in quasi il 90% dei casi. Non dimentichiamolo". Dunque, acuiqstando La Gazzetta dello Sport in edicola, domani, va tenuto a mente che si contribuirà a sensibilizzare la popolazione non solo maschile ma anche...



  PAG. SUCC. >