BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CHAMPIONS LEAGUE/ Ajax-Real Madrid (1-4): la cronaca e il tabellino con marcatori e ammoniti della partita

La partita tra Ajax e Real Madrid si è conclusa 1 a 4 a favore degli spagnoli. La cronaca e il tabellino con i marcatori di Ajax-Real Madrid di Champions League

Kaka (Foto: Infophoto) Kaka (Foto: Infophoto)

AJAX-REAL MADRID 1-4 (CHAMPIONS LEAGUE 2012-2013): CRONACA E TABELLINO - La partita tra Ajax e Real Madrid si è conclusa 1 a 4 a favore degli spagnoli. In gol per gli uomini di Mourinho sono andati Ronaldo al 42' del primo tempo, Benzema al 3' della ripresa e poi altri due gol di CR7 al 43' e al 36'. Per i lancieri è andato in gol Moisander al 12' della ripresa.
PRIMO TEMPO: Il primo tempo tra Ajax e Real Madrid si conclude con il risultato di 0 a 1 a favore dei Blancos. All'Amsterdam Arena decide il gol segnato da Cristiano Ronaldo al 42'. Come ci si aspettava è stata una partita a senso unico a favore degli uomini di Josè Mourinho, che hanno attaccato dal primo all'ultimo minuto segnando però solo nel finale di primo tempo. L'unica pecca dei giocatori del Madrid è stata quella di aver giocato con troppa leggerezza sotto porta. La prima occasione è stata per Ronaldo, che, imbeccato bene da Kakà, all'esordio stagionale da titolare, ha sparato addosso a Vermeer. Poi di seguito ci hanno provato con tiri dal limite Kakà, Benzema e Marcelo, ma tali tiri sono sempre stati respinti dal'estremo difensore dei lancieri. Altre due occasioni si sono sviluppate sui piedi di Ronaldo e sono state le due più pericolose: nel primo caso Ronaldo ha calciato al volo di sinistro su cross di Marcelo, ma il suo tentativo ha sfiorato l'incrocio dei pali; nel secondo caso è stato imbeccato ancora da Kakà, autore di una buonissima prestazione, e di testa ha sparato addosso a Vermeer. Unica occasione pericolosa creata dai lancieri è stata quella su azione di calcio d'angolo, dove Van Rhijn ha colpito di testa, mandando alto, ma il gioco era fermo per fallo su Casillas. Così al 42' il Real ha trovato il vantaggio meritato: Benzema ha bruciato Alderweireld a sinistra e ha messo un cross rasoterra su cui Ronaldo è arrivato e da due passi non ha potuto sbagliare. Così il primo tempo tra Ajax e Real Madrid si è concluso con il risultato di 0 a 1 a favore degli ospiti.
SECONDO TEMPO: Il secondo tempo tra Ajax e Real Madrid si è concluso con il risultato finale di 1 a 4. La ripresa è iniziata sulla stessa falsariga del finale del primo tempo, cioè con gli uomini di Mourinho in gol: su assist di Kakà al 3' della ripresa Benzema in rovesciata ha battutto il portiere dei lancieri per il gol del momentaneo 0 a 2. Da questo momento gli uomini di Mou si spengono e lasciano spazio ai lancieri: su un corner al 12' Casillas non esce e Moisander ha segnato il gol del momentaneo 1 a 2. Dopo aver dimezzato lo svantaggio i padroni di casa hanno iniziato a spingere e pressare per cercare di raggiungere il pareggio, mentre il Real ha iniziato a sbagliare passaggi semplici subendo così la reazione dei Lancieri. In ogni caso il Madrid ha saputo soffrire e poi ha punito in contropiede sfruttando gli ampi spazi lasciati con i suoi uomini di qualità: su tutti è spuntato Ronaldo. Al 34' su assit di Benzema ha calciato dal limite con forza e ha spento i sogni di rimonta dell'Amsterdam Arena; poi non contento ha chiuso definitivamente il conto al 36': servito da un pallone bellissimo di Ozil con un pallonetto morbido ha definitivamente chiuso la partita. Dopo il quarto gol il Real ha rischiato pure il quinto gol con un gran tiro di Benzema che è stato respinto ottimamente da Veermer; così dopo un match ricco di gol, la partita tra Ajax e Real Madrid si è concluso con il risultato di 1 a 4 a favore degli uomini di Mourinho, che così può guardare con fiducia al super clasico con il Barcellona.