BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAGELLE/ Genoa-Palermo 1-1 (Serie A 2012/2013): i voti della partita (settima giornata)

Pubblicazione:sabato 6 ottobre 2012

Marco Borriello (Foto: Infophoto) Marco Borriello (Foto: Infophoto)

Seymur, 6: mette ordine a centrocampo e non perde molti palloni; ogni tanto però lo porta per troppo tempo, invece dovrebbe giocare con meno tocchi e più vivacità. 
Jankovic, 5,5: prestazione abbastanza in ombra per le sue qualità; è discontinuo nel match e alterna cose buone a cose cattive; esce per la stanchezza. (Moretti, dal 41' del s.t.: senza voto). 
Boriello, 7: lotta come un leone in avanti, fa a sportellate con i difensori rosanero e segna il gol che porta il Genoa al pareggio. 
Immobile, 5,5: generosissimo e con grandi potenzialità; il problema che sbaglia due gol sui quali dovrebbe segnare. Deve essere più concreto. (Vargas dal 25' del s.t., 5,5: da spinta, si mangia un gol ed è impreciso nei cross in area). 
All. De Canio, 6: squadra quadrata la sua, che non è spettacolare, ma crea molte occasioni da rete; deve lavorare sulla fase di possesso palla. 
LE PAGELLE DI GENOA-PALERMO: I VOTI DEI ROSANERO 
Ujkani, 7: grande prestazione del portiere che salva almeno in tre occasioni il risultato; unica pecca sono le uscite un po' fuori tempo, ma può migliorare. 
Munoz, 6: rischia un autogol clamoroso e soffre la spinta continua di Antonelli e di Vargas. Però riesce comunque a tenere dietro e si spinge anche in avanti rischiando il gol di testa. 
Donati, 6: da centrale se la cava bene, se non in qualche occasione; per di più imposta l'azione e fa il centrocampista aggiunto in fase di impostazione. 
Von Bergen, 5,5: soffre la rapidità di Jorquera e Jankovic, oltre che sulla fisicità di Boriello; sul gol si fa anticipare nettamente dall'attaccante rossoblù. 
Morganella, 5,5: commette tanti falli e non riesce mai a rendersi pericoloso in zona offensiva; già ammonito, rischia il rosso ma viene graziato da Tommasi. 
Barreto, 6,5: a centrocampo mette insieme qualità e quantità: quando il Palermo soffre è uno dei pochi che tiene la palla per far rifiatare la squadra. 
Rios, 6: in fase di rottura è un ottimo elemento, ma in fase di impostazione lascia a desisderare.


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >