BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAGELLE/ Livorno-Spezia (1-5): i voti della partita (ottava giornata Serie B)

Pubblicazione:lunedì 8 ottobre 2012

Foto: Infophoto Foto: Infophoto

PAGELLE LIVORNO-SPEZIA (1-5): I VOTI DELLA PARTITA (OTTAVA GIORNATA SERIE B) - Campionato di serie B 2012/2013, posticipo serale della ottava giornata di Serie B: la partita tra Livorno e Spezia, giocatasi allo stadio Armando Picchi, si è conclusa con il risultato di 1 a 5 per gli ospiti; il primo gol è stato realizzato su calcio di rigore da Di Gennaro al 13', il raddoppio è arrivato nel finale di primo tempo al 41' ed è stato realizzato da Bovo; nella ripresa sono arrivati poi i gol di Sansovini al 46', la doppietta di Antenucci al 55' e al 86'. Il gol della bandiera per i padroni di casa è stato realizzato da Paulinho al 89'. 

LIVORNO-SPEZIA VOTO PARTITA, 7: la partita tra il Livorno e lo Spezia è terminata sullo 0 a 4 per gli ospiti; nel primo tempo è stata una partita che dopo l'episodio del vantaggio ed espulsione per il portiere del Livorno, i padroni di casa hanno continuato a giocare come se nulla fosse accaduto; così lo Spezia ha raddoppiato in contropiede. Nel secondo tempo è stata una partita a senso unico: lo Spezia ha segnato tre gol e ha avuto la possibilità di farne di più; nel finale il Livorno ha avuto una reazione di orgoglio e hanno provato a segnare in modo tale da ridurre la figuraccia, hanno segnato su rigore con Paulinho.
LIVORNO, 4 – La partita del Livorno è da dimenticare, è vero che c'è una partita giocata in 10 per ben ottanta minuti, ma sostanzialmente, dopo tale episodio, il Livorno ha la presunzione di poter recuperare con velocità nonostante l'inferiorità numerica. Così il Livorno sempre nel primo temo prende il secondo schiaffo e la partita si mette sempre peggio. Nella ripresa subito un errore dopo pochi secondi permette allo Spezia di fare il terzo gol. Poi azione dello Spezia diviene una azione da gol: il Livorno subisce il quarto gol e solo dopo l'espulsione di Porcari, quando si torna in parità numerica ha una reazione di orgoglio: colpisce una traversa e ha due occasioni da gol, ma poi null'altro. Mentalità e prestazione sbagliata.
SPEZIA, 9 - Grande partita degli uomini di Serena, che hanno letteralmente dominato la partita, grazie anche all'episodio del rigore che gli ha permesso di giocare per 80' in superiorità numerica. Grande merito, soprattutto per aver spento subito nel primo tempo le speranze di raggiungere il pareggio dei padroni di casa. Dopo il raddoppio è stata semplicemente una passeggiata e una amichevole, gli spezzini hanno fatto altri tre gol e si sono rilanciati in classifica raggiungendo la zona play-off.
VOTO ARBITRO - Ciampi, 6,5: azzecca tutto, i due rigori, le espulsioni e i cartellini. Niente da dire sulla prestazione arbitrale che è stata veramente ottima.
LE PAGELLE DI LIVORNO-SPEZIA: I VOTI DEI TOSCANI
Mazzoni, 5: gioca 12' e si fa espellere per un fallo dove trancia completamente evitare. (Fiorilo, dal 13' del p.t., 5: sui gol non può nulla, però non porta sicurezza alla difesa ed in alcuni casi è impreciso).
Salviati, 4: come i compagni di reparto non fa niente di buono; gli avversari entrano da tutte le parti. (dal 61' del s.t Ceccherini, 5: non porta solidità ad una squadra che è già sfasciata).
Bernardini, 4: soffre le punte dello Spezia più per mancanza di concentrazione che per altro.
Emerson, 5: dei difensori è quello che si salva meglio; ma non basta, perché comunque fa gravi errori anche lui; ci prova in attacco ma non gli va bene.
Lambrughi, 4: anche lui non vede mai i gli inserimenti e dalla sua parte sfondano tutti.
Luci, 5: prova a giocare, ma l'inferiorità numerica a centrocampo è netta e non può fare nulla di chè.
Gentsoglou, senza voto. (Fiorilo, dal 13' del p.t., 5: sui gol non può nulla, però non porta sicurezza alla difesa ed in alcuni casi è impreciso).
Gemiti, 5,5: prova a resistere agli assalti dello Spezia, ma viene abbandonato da tutti i compagni di reparto.
Siligardi, 6: corre molto, si sbatte, cerca di saltare l'uomo ma viene lasciato troppo solo dai compagni.


  PAG. SUCC. >