BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAGELLE/ Genoa-Fiorentina (0-1): i voti della partita e il tabellino con marcatori e ammoniti (decima giornata)

Pubblicazione:giovedì 1 novembre 2012

Stevan Jovetic, attaccante della Fiorentina (Infophoto) Stevan Jovetic, attaccante della Fiorentina (Infophoto)

MERKEL, 5: Risente molto del momento della squadra, non da nessun tocco di fantasia ed è spesso impreciso
ANTONELLI, 5,5: Nel primo tempo sfida spesso Cuadrado e lo contiene bene, pericoloso anche in fase offensiva con alcuni cross, cala nel secondo tempo.
BERTOLACCI, 5: Si vede pochissimo davanti, tenta qualche tiro sempre debole e impreciso.
IMMOBILE, 6,5: Tocca pochi palloni, ma quando arrivano a lui qualcosa tira sempre fuori, l' unico che crea pericoli
HALLENIUS, 4,5: Colpevole solo di aver esordito in un momento di difficoltà della squadra, lui ci mette del suo, forse per l' emozione impacciato e lento.
TOZSER, 5,5: Prova il tiro piu volte sempre sbagliando mira,porta poca fantasia.
JORQUERA, 5: Doveva portare agilità e fantasia all'attacco, non l'ha fatto.
SAID: S.V.
ALL. DEL NERI, 5,5: Sorprende tutti lanciando Hallenius dal primo minuto, ma il ragazzo ancora non è pronto per la serie A, cerca altre soluzioni durante i 90 minuti che non portano a niente. 
LE PAGELLE DI GENOA–FIORENTINA: I VOTI DEI VIOLA
VIVIANO, 6,5: Chiamato poco in causa, da però molta sicurezza nei cross e nelle palle alte, sono tutte sue.
RONCAGLIA, 7: Che bella scoperta di Pradè, non sbaglia nulla, e non soffre nessuno veramente un bel difensore.
RODRIGUEZ, 5,5: Della retroguardia è quello che soffre di piu, sopratutto Immobile che gli va via un paio di volte creando pericoli.
SAVIC, 6,5: In fase difensiva è ottimo non sbaglia nulla in marcatura, sbaglia però qualche passaggio di troppo
PIZZARRO, 6,5: Metronomo, detta l' ordine del possesso palla, a volte però fin troppo sicuro e lezioso perde ingenuamente alcune palle.
BORJA VALERO, 6: Prestazione meno brillante del solito, ma non per questo non sufficiente, fa il suo, e lo fa bene, forse meno ispirato di come è di solito


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >