BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIRETTA/ Udinese-Young Boys live (0-1 p.t. Europa League 2012/2013): la partita in temporeale

Udinese-Young Boys chiude il primo tempo con un punteggio che penalizza i friulani. Ma la partita ha ancora molto da dire: finirà così? La diretta di Udinese-Young Boys la ripresa live

Antonio Di Natale, attaccante dell'Udinese (Infophoto) Antonio Di Natale, attaccante dell'Udinese (Infophoto)

Alla fine del primo tempo al Friuli l'Udinese perde contro lo Young Boys per 1-0. E' incubo Bobadilla: l'argentino è arrivato al quarto gol nelle due partite contro i bianconeri, e per ora spinge gli svizzeri al secondo posto del girone, facendo sprofondare Guidolin e i suoi in fondo al raggruppamento. Sconfitta che per quanto ci è visto non è forse completamente meritata, ma l'Udinese ci ha messo un po' di tempo a venire fuori e a rendersi pericolosa, e lo Young Boys ha avuto buon gioco nei primi 10 minuti per mettere pressione ai friulani. Quando poi la squadra di Rueda è calata, i biaconeri hanno provato a venire fuori, hanno avuto anche le occasioni migliori ma non sono riusciti a capitalizzare. Guidolin sceglie Ranegie al fianco di Di Natale: il tecnico vuole centimetri per sfruttare i lanci lunghi e i calci piazzati, ma lo svedese raramente riesce a incidere e a lanciare la profondità di Totò e dei centrocampisti che si devono inserire. Così, all'inizio lo Young Boy si rende pericoloso con un paio di incursioni di Bobadilla e Gonzalo Zarate, che si appoggiano molto bene a Schneuwly che ha tanto dinamismo e recupera molti palloni. Dura poco però: gli undici gialloneri cominciano a ritrarsi grazie anche alla crescita di alcuni uomini chiave dell'Udinese, su tutti Pereyra e Basta che fanno lavorare molto bene la catena di destra. Willians sembra attento soprattutto in copertura e Di Natale al 20' centra una traversa dopo un tiro rimpallato; sembra il prologo a un dominio bianconero, ma improvvisamente a segnare è lo Young Boys. Danilo commette fallo al limite nel tentativo di arginare Bobadilla, lo stesso argentino batte la punizione e trova lo spazio tra Willians e Coda: il pallone passa lì, Brkic che aveva fatto un passetto verso l'altro palo non ci arriva più, e siamo 1-0 Young Boys. L'Udinese abbozza una reazione, che si concretizza in un'occasione clamorosa: Basta fugge a destra e mette in mezzo nell'area piccola, ma Ranegie liscia con il tacco e Domizzi, forse ingannato, non ci arriva più. Ancora friulani però, con Di Natale che riceve una sponda aerea di Armero e si gira a botta sicura: petto di Veskovac e azione sfumata. In mezzo però l'Udinese subisce anche due o tre ripartenze svizzere che non si concretizzano per le ingenuità di Zarate e per un gran recupero di Coda. Alla fine l'arbitro dà un minuto di recupero, e il Friuli esulta quando Nef affonda Ranegie in area: rigore, e sul dischetto va lo specialista Di Natale. Peccato che il tiro, a cercare la potenza, sia a mezz'altezza, prevedibile e semi-centrale: Wolflii para facilmente, e al riposo si resta sul punteggio di 1-0 per lo Young Boys, con qualche fischio che si leva dagli spalti.

© Riproduzione Riservata.