BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAGELLE/ Sampdoria-Udinese (0-2): i voti della partita (sedicesima giornata)

Pubblicazione:lunedì 10 dicembre 2012

Antonio Di Natale (Infophoto) Antonio Di Natale (Infophoto)

Costa 6: spinge molto sulla sinistra, ma non è molto preciso coi cross. 
Soriano 5.5: si dà da fare per fornire sempre un'alternativa a Poli, ma non è all'altezza di gestire il pallone quando si tratta di costruire una manovra offensiva. 
Tissone 5.5: diverse incursioni nell'area avversaria, poco premiate dai compagni anche se, nelle occasioni in cui è stato servito, non ha fatto una gran bella figura. 
Maresca 6: rientra da un lungo stop, perciò gioca solo un tempo, quel che basta per inventare un paio di assist ai compagni. Ma stasera è troppo poco. 
Pozzi, dal 1' s.t., 4.5: entra, prende la fascia di capitano, e guida i compagni alla disfatta. Non solo si muove in maniera goffa, ma sbaglia anche il rigore che avrebbe potuto cambiare la partita e dare nuova fiducia ai compagni. Peggio di così non poteva andare. 
Obiang 7: è il migliore dei suoi, corre tantissimo, ha la lucidità di far ripartire la manovra in modo preciso e sfiora nel finale il gol con tiro dal limite di poco a lato. Non male per un '92... 
Poli 6.5: ci mette tanta creatività, ma a un certo punto il fisico non segue più la testa, e le giocate perdono di efficacia. 
Icardi 6: appena sufficiente per un paio di movimenti grazie a cui si smarca e arriva al tiro con discreta pericolosità. Tuttavia, impreciso in numerosi appoggi elementari, soprattutto nella prima frazione di gara. 
All. Ferrara 6: prendere gol su calcio piazzato per aver dimenticato l'uomo sul secondo palo non è un errore dell'allenatore ma una distrazione degli uomini in marcatura. Per il resto, sprona i suoi dall'inizio alla fine, e ha il merito di non permettere alla Sampdoria di arrendersi, provandoci fino alla fine a segnare anche solo il gol della bandiera. Oggi però gli va male. 

LE PAGELLE DI SAMPDORIA-UDINESE: I VOTI DEI FRIULANI 
Brkic 7.5: in poche parole, para tutto. Non solo ottimi interventi sulle conclusioni di Icardi, Poli e compagnia, ma neutralizza anche il rigore (calciato male, per la verità) di Pozzi. A Udine, per ora, non rimpiangono Handanovic. 
Heurtaux 7: grande prestazione del giovane francese, che dimostra grinta e cattiveria agonistica oltre che a puntuali tempi d'intervento e un impeccabile senso della posizione. Da tenere d'occhio, il ragazzo… 
Danilo 7: prestazione senza macchia, anzi con una nota di gran merito rappresentata dal gol di testa che apre le marcature e cambia l'inerzia della gara. 
Angella 6: preciso e diligente, segna pure di testa su corner, ma gli viene annullato per presunta spinta sul difensore avversario. 
Basta 6.5: instancabile sulla fascia destra, corre dal primo all'ultimo minuto e mantiene anche la lucidità, una fonda sul fondo, di crossare in maniera precisa per gli inserimenti dei compagni. 
Allan 7.5: un muro davanti alla difesa. Una dopo l'altra, le iniziative di Poli, Tissone, Soriano, Maresca e compagni si infrangevano su di lui e venivano respinte al mittente. Di un'utilità assoluta. 


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >