BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SERIE A/ Parma-Cagliari (4-1): gol, sintesi e highlights (17esima giornata)

Il Parma batte il Cagliari 4-1 nella 17esima giornata di serie A. Vantaggio iniziale dei rossoblu con Sau, poi i ducali dilagano con doppietta di Belfodil, rigore di Valdes e Biabiany.

Ishak Belfodil, 20 anni, attaccante franco-algerino del Parma (Infophoto) Ishak Belfodil, 20 anni, attaccante franco-algerino del Parma (Infophoto)

Vittoria netta quella del Parma contro il Cagliari: il terzo 4-1 di giornata (ci sono anche Fiorentina-Siena e Milan-Pescara) consegna ai gialloblu una vittoria che li proietta a quota 23 punti in classifica, sempre a contatto con la metà alta della classifica. Il Cagliari invece da quattro giornate conosce solo la sconfitta, così la situazione si è fatta decisamente pericolosa anche se la zona retrocessione è ancora sotto di due punti. Partita sostanzialmente equilibrata nei numeri, anche se poi andando a guardare con attenzione scopriamo che il Parma ha fatto decisamente di più per vincerla e il divario di gol deriva dalla maggior cattiveria che i ducali ci hanno messo (un esempio: il 76,4% di pericolosità offensiva contro il 39,2% sardo, a fronte di un possesso palla del 53% contro il 47%). Se controlli meno la palla ma giochi più palloni c'è una sola spiegazione: la manovra è sterile e orizzontale. E' infatti così che è andata: il Cagliari ha gigioneggiato con 525 passaggi completati (il solito Conti con 66 guida squadra e partita), il Parma con 5 in meno ha segnato 4 gol, dimostrandosi tremendamente più efficace al di là della supremazia territoriale (10 minuti e 43 secondi, non tanto più dei 9 minuti e rotti del Cagliari). 14 le conclusioni del Parma, otto delle quali in porta; sei quelle dei rossoblu che però sono stati imprecisi in una sola occasione. La percentuale di passaggi andati a buon fine è identica: 61,5%. Mattatore della partita Ishak Belfodil, autore di una doppietta e propiziatore della rete di Biabiany che ha consentito il passaggio. Per l'attaccante di Donadoni ci sono quattro conclusioni, tre per Nicola Sansone e due per Biabiany, mentre a sorpresa (ma anche questo dato spiega molto) è stato Astori il sardo a provarci di più (3 tiri). Bene Pisano e lo stesso Astori con 51 recuperi in più, Santacroce pur all'interno di una partita incerta e spesso confusionaria ha strappato 23 palloni all'avversario. 

difesa del Parma in vacanza, Nenè lavora palla sulla trequarti destra e riesce a tagliare orizzontalmente il campo, poi serve Sau che incrocia la posizione e scatta eludendo il fuorigioco: Pavarini prova l'uscita alla disperata ma Sau dal vertice destro dell'area trova un grande pallonetto con il piatto destro che si infila in porta. cross di Sansone da destra, Belfodil prende posizione in area staccando sul secondo palo in anticipo su Astori e di testa infila sul palo lontano. Marchionni da destra pesca in area Nicola Sansone che cerca di liberarsi rientrando sul destro ma viene fermato da Astori. Interviene Belfodil che aggira Pisano e con il sinistro incrocia un pallonetto splendido che Agazzi in allungo, e con la punta delle dita, riesce a mandare sul palo; il portiere è però sfortunato, perchè il pallone resta lì e gli rimbalza sulla testa, diventando buono per Biabiany che è il più veloce di tutti a metterlo in porta. Parolo entra in area di rigore da sinistra e affronta Agazzi: il portiere del Cagliari si distende e non riesce a intervenire sul pallone, ma Parolo va a terra senza contatto. Penalty generoso, che Valdes trasforma tirando basso e centrale alla sinistra di Agazzi, riuscendo a spiazzarlo. Doppietta per l'attaccante francese, che stavolta approfitta di un destro di Marchionni che quasi calcia per evitare il contropiede sardo: la conclusione viene invece sfiorata da Agazzi e termina sul palo, Belfodil recupera palla sul lato sinistro dell'area di rigore, la protegge da Ariaudo e rientra passando in mezzo al difensore e a Nainggolan che tentava il raddoppio. Da lì è uno scherzo battere Agazzi per il 4-1.

Soddisfatto ovviamente Roberto Donadoni dell'operato dei suoi: "Belfodil è un giocatore di talento", dichiara a Stadio Sprint, "ha qualità ma deve migliorare molto pur facendo intravedere cose interessanti. Ne sentiremo parlare ancora se continua così. La prestazione? Mi è piaciuta, tutta la squadra ha merito, abbiamo subito gol su una sciocchezza nostra ma la reazione è assolutamente ottima, così come la volontà successiva di fare risultato pieno. Adesso si riparte: come quando si archiviano le sconfitte, bisogna pensare alla prossima partita". Che sarà il derby d'Emila a Bologna. Ivo Pulga prende la sconfitta con filosofia: "Per fortuna dietro non corrono: la classifica è preoccupante. Noi però dobbiamo stare calmi, questa squadra ha tutte le qualità per salvarsi, e anche tranquillamente. Su secondo e terzo gol abbiamo concesso due ripartenze al Parma: sono errori gravi. Comunque, loro hanno meritato la vittoria. Dividiamo la colpa tra tutti: quando si prende gol è responsabilità di tutta la squadra. Meriteremmo punti in più in classifica, adesso siamo a +2 sulla terzultima, sapevamo che non sarebbe stato facile". Poi sulla panchina di Nainggolan: "Scelta tecnica, ma ricordiamoci che venerdi c'è la Juventus".