BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CHAMPIONS LEAGUE/ Stasera Milan-Zenit, domani Shakhtar-Juventus: il programma delle partite della sesta giornata

La Champions league è arrivata all'ultima giornata della fase a gironi: ecco il programma delle partite di oggi e domani, e la situazione in tutti i gironi con le classifiche.

Il logo della Champions League (Infophoto) Il logo della Champions League (Infophoto)

CHAMPIONS LEAGUE 2012/2013, IL PROGRAMMA DELLA SETTIMANA (SESTA GIORNATA GIRONI ELIMINATORI) – Oggi e domani torna in campo la Champions League, per giocare la sesta giornata della fase a gironi. Questa settimana i primi gironi a scendere in campo sono i gruppi A, B, C, D. Esaminiamo dunque per prime le partite di stasera. In tutti e quattro i gironi sono già state decise le due squadre che passano agli ottavi: restano solo da decidere in alcuni gironi chi conquisterà il primo posto, e in altri chi passerà in Europa League classificandosi terzo. Nel gruppo A c'è lo scontro al vertice Paris Saint Germain-Porto: i portoghesi hanno un punto di vantaggio, e per mantenere il primo posto potranno anche pareggiare. Per la squadra di Ancelotti invece sarà necessaria la vittoria. Del tutto inutile Dinamo Zagabria-Dinamo Kiev, con gli ucraini già terzi e i croati che sperano di ottenere almeno qualche punto. Nel gruppo B sono in programma Montpellier-Schalke 04 e Olympiacos-Arsenal: con i greci già terzi e i francesi eliminati, la squadra tedesca deve difendere il punto di vantaggio sui Gunners per mantenere il primato. Poi il gruppo C, quello del Milan: rossoneri già certi del secondo posto e Malaga già primo. Quindi Milan-Zenit San Pietroburgo e Malaga-Anderlecht saranno partite importanti solo per russi e belgi, che si contendono il terzo posto. Per ora sono a pari punti e con una vittoria 1-0 per parte negli scontri diretti: andrà in Europa League chi farà più punti, altrimenti si dovrà ricorrere alla differenza reti totale. Stesso discorso nel gruppo D, con Borussia Dortmund e Real Madrid già qualificati e i tedeschi certi del primo posto. Dunque Borussia Dortmund-Manchester City e Real Madrid-Ajax saranno decisive solo per inglesi e olandesi, con la squadra di Mancini che deve recuperare un punto più lo scontro diretto sfavorevole: in pratica, il City deve vincere e sperare che non lo faccia pure l'Ajax. Domani invece qualche qualificazione è ancora in bilico, ed ovviamente c'è grande attesa per la Juventus. Nel gruppo E sono in programma Shakhtar Donetsk-Juventus e Chelsea-Nordsjaelland. Gli ucraini sono già qualificati, ma hanno bisogno di un punto per vincere il girone, punto che serve anche alla Juventus per qualificarsi. I bianconeri però, se vincono, passerebbero al primo posto, ma devono stare attenti perchè in caso di sconfitta sarebbero molto probabilmente scavalcati dagli inglesi al secondo posto, salvo clamorose sorprese a Stamford Bridge. Nel gruppo F invece c'è in ballo solo il primato del girone: Bayern Monaco-Bate Borisov e Lilla-Valencia serviranno solo a stabilire l'ordine di classifica tra i tedeschi e gli spagnoli, con il Bate già terzo e il Lilla eliminato. Nel gruppo G ancora in ballo il secondo posto: Barcellona-Benfica e Celtic-Spartak Mosca saranno decisive per portoghesi e scozzesi (Barcellona già primo, Spartak fuori da tutto). Le due rivali sono entrambe a 7 punti e il Benfica è in vantaggio negli scontri diretti, ma la partita di oggi appare più semplice per il Celtic, che deve puntare a fare un punto in più del Benfica. Situazione molto simile nel gruppo H, che prevede Braga-Galatasaray e Manchester United-Cluj: inglesi già primi e portoghesi già fuori da tutto, se la giocano turchi e rumeni. Anche in questo caso parità a quota 7; il vantaggio negli scontri diretti è per il Galatasaray, che ha pure sulla carta la sfida più agevole. Il Cluj dovrà fare il miracolo a Old Trafford e sperare.

 

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER IL DETTAGLIO DELLE PARTITE IN PROGRAMMA PER LA SESTA GIORNATA DEI GIRONI ELIMINATORI DI CHAMPIONS LEAGUE