BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

EUROPA LEAGUE/ Sesta giornata: le partite di Inter, Napoli, Lazio e Udinese, le altre sfide in programma oggi e le classifiche dei gironi

Oggi si gioca la sesta ed ultima giornata della fase a gironi dell'Europa League 2012-2013: il programma e gli orari delle gare di tutti i gruppi, con Inter, Napoli, Lazio e Udinese in campo

In campo la sesta ed ultima giornata di Europa League (INFOPHOTO)In campo la sesta ed ultima giornata di Europa League (INFOPHOTO)

Questa sera torna in campo l'Europa League, con la sesta ed ultima giornata della fase a gironi. Impegnate quattro squadre italiane: Udinese, Npaoli, Inter e Lazio. Il programma parte dal girone A, che vede impegnata proprio l'Udinese (4 punti), che al Friuli riceve il Liverpool di Brendan Rodgers (7 punti). I ragazzi di Francesco Guidolin sono già eliminati, mentre il Liverpool deve vincere per qualificarsi come secondo. Nell'altro match gli svizzeri dello Young Boys ospitano i russi dell'Anzhi, già sicuri del primo posto. Nel gruppo B le sfide in programma sono Hapoel Tel Aviv-Academica e Viktoria Plzen-Atletico Madrid. Atletico ed Hapoel sono già qualificate, dunque le partite non hanno valore di classifica. Gruppo C: Fenerbahce (13 punti) e Borussia Monchengladbach (8) sono già qualificate e oggi si affrontano in Turchia, mentre l'altra partita vede sfidarsi le due eliminate, l'Ael Limassol (1 punto) e il Marsiglia (5 punti, ma in svantaggio negli scontri diretti con il Monchengladbach). Giochi già chiusi anche nel gruppo D: il Bordeaux riceve il Newcastle nella sfida tra le due qualificate, mentre i portoghesi del Maritimo proveranno ad evitare l'ultimo posto battendo il Bruges, che li precede di un punto. Nel girone E invece la situazione è più in bilico: il Copenaghen terzo in classifica (7 punti) ospita la Steaua Bucarest prima (10 punti), e spera che il Molde fanalino di coda blocchi lo Stoccarda, secondo a quota 8. Ipotesi non facile visto che i tedeschi giocano in casa e sono tecnicamente più forti, ma sappiamo che l'Europa League riserva sempre delle sorprese. Da segnalare che se il Copenaghen batterà la Steaua e lo Stoccarda il Molde, i rumeni, che ora sono primi, potrebbero anche venire eliminati. Ed eccoci al girone F, quello del Napoli. I partenopei sono già sicuri di passare come secondi, ed oggi affrontano il PSV Eindhoven al San Paolo, alle ore 19. La sfida non ha valore di classifica ma è l'occasione per riscattare in pesante 0-3 subito in Olanda. Nell'altra partita del gruppo F il Dnipro Dnipropetrovsk, capolista e rivelazione, gioca in casa contro L'AIK Solna. Nel gruppo G il Genk è primo e già qualificato (11 punti), e oggi riceve il Basilea secondo (8 punti). Gli svizzeri devono fare almeno un punto per passare, poiché alle loro spalle inclazano gli ungheresi del Videoton (6 punti), che oggi affrontano in trasferta lo Sporting Lisbona (2 punti) e non son ancora fuori dai giochi. Girone H: Inter già qualificata come seconda e di scena a San Siro (ore 21.05) contro gli azeri del Neftci Baku. Nell'altra partita il Partizan Belgrado già eliminato ospita il Rubin Kazan capolista. Nel gruppo I Lione e Sparta Praga sono già ammesse ai sedicesimi di finale: i francesi (13 punti) riceveranno il Kiryat Shmona (2 punti), mentre i cechi (8 punti) volano a Bilbao per giocare contro l'Athletic (1 punto). Veniamo poi al girone J, quello della Lazio. Dopo il pareggio interno col Tottenham nell'ultima partita, i capitolini (9 punti) hanno mantenuto la vetta del raggruppamento, ed oggi giocano in Slovenia contro il Maribor (4 punti). Nell'altra partita il Tottenham (7 punti) riceve il Panathinaikos (5 punti), che punta al successo per scavalcare gli Spurs e qualificarsi come secondo. Gruppo K: sfida testacoda tra Rapid Vienna (0 punti) e Metalist Kharkiv (13 punti), mentre nell'altro match il Bayer Leverkusen (10 punti), già certo del secondo posto, ospita il Rosenborg (6 punti). Chiudiamo con il girone J, che vede il Levante (10 punti) volare ad Hannover per contendere ai tedeschi (11 punti) il primo posto, e il Twente (4 punti) ricevere l'Helsingborg (1 punto).