BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

RUGBY SEI NAZIONI/ Ecco il XV di Brunel che affronterà la Francia

Tutto pronto per l’inizio del Sei Nazioni di Rugby, che in questa edizione vede il francese Jacques Brunel sulla panchina italiana al posto di Nick Mallett. L'Italia affronterà la Francia

Un'immagine dell'Italia in un Sei Nazioni passato (Infophoto)Un'immagine dell'Italia in un Sei Nazioni passato (Infophoto)

Tutto pronto per l’inizio del Sei Nazioni di Rugby, che in questa edizione vede il francese Jacques Brunel sulla panchina italiana al posto di Nick Mallett. E’ cambiata anche la location delle sfide casalinghe dell’Italia, che verranno ospitate non più dallo stadio Flaminio ma dall’Olimpico di Roma, dove la nazionale affronterà nelle gare interne Scozia e Inghilterra. Gli azzurri stanno preparando la prima sfida contro la Francia in ritiro e il ct della nazionale ha reso noti i nomi che andranno a comporre la formazione per l’esordio in questa competizione. Partita certamente importante, in cui i transalpini cercheranno a tutti i costi la rivincita dopo la bruciante sconfitta dell’anno scorso del Flaminio per 22 a 21. Il match si disputerà il 4 febbraio dalle 15.30, ma a Parigi non ci sarà Mauro Bergamasco, ancora convalescente dopo l'intervento chirurgico alla spalla sinistra di fine ottobre e neanche convocato dal ct Brunel. Vista l’assenza del giocatore degli Aironi, a guidare la nazionale italiana sarà capitan Parisse, ma la gara contro la Francia vedrà anche l’esordio assoluto di Giovanbattista Venditti all’ala, mentre Brunel, vista l’assenza di Orquera, ha alla fine deciso di convocare Tobias Botes. Per Andrea Lo Cicero si tratterà invece della novantaduesima presenza con la maglia dell’Italia. L’Italia, come ha anche spiegato Giancarlo Dondi, presidente della Federugby, scende in campo «non per evitare il cucchiaio di legno. Andiamo sempre in campo per vincere, siamo in grande crescita e lo vogliamo dimostrare». Certo la Francia non sarà avversario facile, nonostante la vittoria dell’anno scorso, e i galletti sono certamente i favoriti insieme al Galles ma, spiega Dondi, «la filosofia di questo sport prevede che si vada in campo per vincere, per attaccare. Il Sei Nazioni riempie grandi stadi da 129 anni. Quest'anno abbiamo avuto il coraggio di andare a giocare in un grande impianto come l'Olimpico. Speriamo di avere successo in campo e a livello di immagine». Nella pagina seguente potrete trovare la lista completa dei convocati dal ct Jacques Brunel per la partita d’esordio del Sei Nazioni contro la Francia di sabato 4 febbraio alle 15.30.