BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TORNEO DI VIAREGGIO/ Evani (CT Italia U-19): Juventus-Roma finale giusta, ora puntiamo sui nostri giovani

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Federico Viviani, talento della Roma (Infophoto)  Federico Viviani, talento della Roma (Infophoto)

FINALE TORNEO DI VIAREGGIO, JUVENTUS-ROMA: IL PUNTO DI ALBERIGO EVANI (SELEZIONATORE UNDER 19 ITALIA)- Con Juventus-Roma di quest'oggi si chiude il torneo di Viareggio 2012. Finale giusta tra le due squadre che più hanno dimostrato in questi 7 giorni di competizione. Da un lato la freschezza degli uomini di De Rossi, dall'altro il temperamento della Juventus di Baroni. Novanta minuti in cui giocarsi tutto per un successo che premierà, in ogni caso, il bel gioco ed il tentativo di superare l'esterofilia dilagante che imperversa nel nostro calcio. Una novità assoluta, perché mai Juventus e Roma si erano giocate la finale del torneo qui in Versilia, ma non una sorpresa. La Juventus ha infatti vinto cinque delle ultime otto edizioni, mentre la Roma, pur non raggiungendo la finale dal 2007 e non avendola più vinta dal lontano 1991, è comunque la squadra che più ha impressionato nell'ultimo anno e mezzo. Un successo di prestigio per premiare l'incessante lavoro che queste due società continuano a svolgere a livello giovanile; De Rossi, Totti, Marchisio, Rosi, Giovinco e De Ceglie sono solo alcuni dei nomi regalati dalle due primavere al calcio italiano. Per fare il punto su questa finale e per trarre alcune considerazioni generali sul futuro del movimento calcistico italiano abbiamo contattato, in esclusiva per IlSussidiario.net, Alberigo Evani ex pilastro del Milan ed attuale selezionatore della nazionale Under-19 azzurra. Ne è uscita l'immagine di un calcio italiano meno disastrato di quanto si voglia far credere, serve solo un briciolo di fiducia.

 

Juventus ha vinto cinque delle ultime otto edizioni. Roma non vince dal 1991, ma nel campionato primavera fa sfaceli. Può contare questo dato statistico o a livello giovanile lascia il tempo che trova?

Penso lasci il tempo che trova. Una finale giusta, sia la Roma che la Juventus hanno mostrato le migliori individualità oltre a farsi apprezzare a livello di gioco. Non a caso molti ragazzi delle nazionali giovanili giocano in queste due squadre.

 

Juventus e Roma sono tra le squadre che sfornano più giocatori per la serie A; mediamente però la Roma riesce a portarne di più in prima squadra, come se lo spiega?

Sono due filosofie diverse. È chiaro che club come Juventus, Milan e Inter cerchino giocatori più esperti e pronti. Alla Roma si ha più coraggi; in più hanno un allenatore da sempre abile a valorizzare i giovani.

 

Quale di queste due filosofie predilige?

Egoisticamente preferisco quella della Roma. È un vantaggio che mi trovo anche io nel mio lavoro da selezionatore. I ragazzi aumentano l'autostima, li ritrovo più pronti. Però capisco anche le esigenze di grandi squadre che vogliono e devono vincere.


  PAG. SUCC. >