BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIRETTA/ Brescia-Torino (Serie B): la partita in temporeale (recupero ventiseiesima giornata)

Il big match tra Brescia e Torino, recupero della ventiseiesima giornata di Serie B, va in scena oggi alle 12 e 30. Le rondinelle arrivano a questa gara dopo otto turni di imbattibilità

Beppe Ventura, allenatore Torino (Fonte Infophoto) Beppe Ventura, allenatore Torino (Fonte Infophoto)

Il big match tra Brescia e Torino, recupero della ventiseiesima giornata di Serie B, va in scena oggi alle 12 e 30. Il Brescia arriva a questa gara dopo otto turni di imbattibilità, mentre il Torino capolista è deciso a continuare la sua marcia trionfale verso la promozione, soprattutto dopo il pareggio interno del Sassuolo con l’Ascoli che ha evitato così il sorpasso. Il tecnico granata ha diversi dubbi da risolvere nella formazione: in particolare quello riguardante Stevanovic, dimostratosi uno degli esterni più in forma, che però ha recentemente accusato un problema all’inguine. Fortunatamente l’ecografia non ha evidenziato una lesione, ma ancora non si sa con certezza se il giocatore sarà pronto a scendere in campo. Un altro problema per Ventura riguarda Pasquato, che ha riscontrato un problema al ginocchio durante lo scorso allenamento e quindi non partirà per Brescia insieme ai compagni. Ventura ha comunque spiegato che «nel Torino di oggi non è importante chi gioca, ma come si gioca, non chi segna, ma che si segna. Mi aspetto una partita molto tattica; loro hanno un'ottima rosa, di qualità. Tutte le partite sono semplici se le centri; al contrario, se non le affronti nel giusto modo, diventano complicate».

Il Brescia, dal canto suo, dovrà fare a meno di Alessandro Budel (un ex della partita), fuori per un paio di mesi a causa di un infortunio al ginocchio, e Calori ha così convocato per la sfida di oggi Foti, Scaglia e Accardi. In dubbio il modulo che verrà schierato, se l’ormai collaudato 3-5-1-1 o un più spregiudicato 3-4-1-2, anche se difficilmente il tecnico delle rondinelle deciderà di sperimentare nuove formazioni in vista di un appuntamento così delicato. Anche se le ultime parole di Calori, alla vigilia della gara dell’ora di pranzo, fanno pensare a una volontà di provare nuovi orizzonti: «Ho voglia di capire di più dal mio Brescia e quella col Torino è la sfida ideale per farlo», ha detto il tecnico delle rondinelle. Una curiosità della gara riguarda il portiere Arcari che, se nella prima mezz’ora di gioco non subirà nessuna rete, diventerà l’estremo difensore con la più lunga imbattibilità nella storia del Brescia: arriverebbe infatti a 750 minuti, mentre il record appartiene attualmente a Peruchetti con 749 minuti. Sempre guardando i numeri, vediamo che il Brescia in casa ha un rendimento decisamente altalenante, cinque vittorie e altrettante sconfitte e quattro pareggi. La differenza reti è addirittura al passivo, seppur per il minimo scarso (sono quindici i gol fatti e sedici quelli subiti). Il Torino in trasferta dal canto suo ha vinto sei incontri, pareggiati quattro e persi tre segnando tredici gol e subendone nove. Entrambe le squadre sono in striscia positiva, oggi è molto probabile che per una delle due si incorra in un inciampo. Chi sarà a cadere, questo lo dirà il campo, e lo dirà tra poco perchè Brescia-Torino sta per cominciare...