BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

COPPA D’AFRICA/ Zambia e Costa d'Avorio in semifinale, oggi Gabon-Mali e Ghana-Tunisia

Lo Zambia continua a macinare vittorie e a stupire, e nella giornata di ieri ha conquistato l’accesso per la semifinale di questa edizione della Coppa d’Africa battendo il Sudan

Didier Drogba, leader della Costa d'Avorio (INFOPHOTO)Didier Drogba, leader della Costa d'Avorio (INFOPHOTO)

Lo Zambia continua a macinare vittorie e a stupire, e nella giornata di ieri ha conquistato l’accesso per la semifinale di questa edizione della Coppa d’Africa battendo il Sudan con un sonoro 3 a 0. La squadra sigla il primo gol dopo appena cinque minuti con il difensore Sunzu, dopo gli sviluppi di un calcio da fermo che però vede una parte di colpa anche del portiere avversario, non proprio impeccabile. Il Sudan comunque non molla e nonostante il gol di svantaggio sembra avere la partita in mano e a un passo dal pareggio. Si va però avanti così fino al minuto 66, quando Idris atterra in area Kalongo: l’arbitro fischia, indica il dischetto e sfila il cartellino rosso dal taschino. Dagli undici metri arriva Katongo che calcia e sbaglia, ma sulla respinta non può far altro che mettere la palla dentro e portare la propria squadra sul due a zero. Il Sudan non ci crede ormai più, così lo zambia infierisce e nel finale di gara si porta sul triplo vantaggio grazie a Chamanga e, in attesa di sfidare la vincente tra Ghana e Tunisia, può festeggiare per un risultato che si può considerare già sorprendente. Bene anche la Costa d’Avorio trascinata da Didier Drogba, che batte abbastanza facilmente i padroni di casa della Guinea Equatoriale: nel secondo quarto di finale, al Nuevo Estadio di Malabo, gli ivoriani hanno la prima possibilità di portarsi in vantaggio al minuto 29 con Drogba, grazie a un calci di rigore ottenuto dopo l’atterramento in area di Zokora da parte di Konate. L’attaccante del Chelsea va sul dischetto, ma sbaglia. Passano pochi minuti ed è sempre lui a rendersi protagonista, questa volta con successo: dopo un errore in fase difensiva di Rui, l’ivoriano si sveglia e non lascia scampo al portiere. Il primo tempo si conclude sull’1 a 0 per la Costa d’Avorio, che anche nella ripresa va più volte vicinissima al gol. Il raddoppio arriva però al minuto ventiquattro sempre con Drogba che colpisce violentemente di testa una punizione calciata alla perfezione da Yaya Toure.