BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PAGELLE/ Lecce-Bologna (0-0): i voti, la cronaca e il tabellino (ventiduesima giornata)

Finisce zero a zero la delicata sfida tra Lecce e Bologna di questa ventiduesima giornata del campionato di serie A. Novanta minuti che in generale non regalano particolari emozioni

Il tecnico del Lecce Cosmi (Infophoto) Il tecnico del Lecce Cosmi (Infophoto)

Finisce zero a zero la delicata sfida tra Lecce e Bologna di questa ventiduesima giornata del campionato di serie A. Novanta minuti che non regalano particolari emozioni, fatta eccezione per il finale di gara in cui Carrozzieri vede sventolarsi in faccia il cartellino rosso dopo l’ennesimo fallo. Però, nonostante l’assenza di reti, le due squadre hanno lottato fino all’ultimo, cercando di portarsi avanti pericolosamente e tentando in ogni modo di portare a casa i tre punti. Il Bologna doveva assolutamente trovare la vittoria per allontanarsi da quella zona che, giornata dopo giornata, si sta facendo sempre più calda, mentre il Lecce, rimesso in sesto dal neotecnico Serse Cosmi e reduce da una strepitosa prestazione contro l’Inter di settimana scorsa, guadagna quel punto che però basta a togliersi almeno momentaneamente dal penultimo posto in classifica.

La prima azione pericolosa è della squadra guidata da Cosmi, che schiera fin dal primo minuto il solito Blasi, confermato al fianco di Del Vecchio: al minuto 6 Giacomazzi stacca di testa, ma il pallone si alza di poco sopra la traversa della porta avversaria. Il Bologna non sembra in grado di contenere le azioni offensive del Lecce, ma si fa debolmente avanti al minuto 23 con raggi, che impegna Benassi. Il portiere salentino respinge bene, ma nella parata accusa una contrattura che lo costringerà ad uscire dal rettangolo di gioco. Entra al suo posto Julio Sergio, e dopo poco il primo tempo finisce ancora sullo zero a zero.

Le due squadre rientrano in campo per la seconda frazione di gioco, ma la musica non cambia: il Lecce continua a fare la partita e il Bologna resta a guardare in attesa di qualcosa che però non arriva mai. Muriel si mangia un gol già fatto al settimo minuto, lanciato alla perfezione da Di Michele, ma il colombiano, dopo aver superato anche il portiere avversario, calcia male il pallone che finisce sull’esterno della rete. Cosmi decide di far esordire Bojinov, neo acquisto del mercato di gennaio. Pochi minuti dopo, in particolare dal 22’ al 27’, l’aspetto della partita cambia completamente: Carrozzieri, non contento di essere stato ammonito, decide di voler vedere un altro giallo pochi minuti dopo, che però secondo regolamento si trasforma in rosso. Lecce in dieci uomini e Bologna che già pregusta un facile vantaggio, con Pioli che allora getta nella mischia Diamanti. Cosmi cerca di limitare i danni con Miglionico al posto di Di Michele, e il Lecce resiste fino al novantesimo e oltre. Finisce 0 a 0 tra Lecce e Atalanta.