BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TORMENTONE/ Dopo "Ai Se Eu Te Pego" per Neymar c'è "Danca do Kong" (video)

Pubblicazione:

Neymar, neo pallone d'oro sudamericano (INFOPHOTO)  Neymar, neo pallone d'oro sudamericano (INFOPHOTO)

VIDEO: DOPO AI SE EU TE PEGO PER NEYMAR C'E' DANCA DO KONG - Neymar torna a tormentare il web. Dopo aver lanciato in tutto il globo la danza "Ai Se Eu Te Pego", bailada love story dei Los Locos, il gioiellino del Santos si produce in un'altra partecipazione musicale, in compagnia di Pires. No, l'ex ala dell'Arsenal non centra: si tratta di Alexandre do Nascimiento, 36 anni, cantante carioca dello stato di Minas Geiras. Precedentemente voce dei So Pra Contrariar, band che lui stesso fondò a soli 13 anni, Pires si è fatto interprete di un più elaborato stile di Samba, conosciuto come Samba-cançao, sviluppatosi negli anni '40 del secolo scorso. Questo genere musicale si caratterizza per i toni più tristi e malinconici rispetto al Samba da Carnevale di Rio che possiamo avere in mente. Si tratta di brani che lasciano molto spazio ai sentimenti e allo struggimento (amoroso, e quale se no!?) di chi li canta: non a caso il più famoso del genere è noto in Brasile col titolo di Niguem me ama ("Nessuno mi ama"), hit di discreto successo scritta da Nora Way nel 1954. A dire la verità questa branca del samba ha perso progressivamente appeal nel corso dei decenni, divenendo sempre meno popolare. E soprattutto, subendo riletture più "positiviste". Rieccoci dunque al nostro Alexandre Pires, che ha recentemente sfornato un nuovo pezzo del suo "Samba romantico", come può essere classificato nell'epoca del Jukebox. Il brano è intitolato Dança Do Kong; il video presenta tutti gli ingredienti del brasilian dance: sole, la piscina trasparente di rito, una pioggia (torrenziale in questo caso) di curve mozzafiato e carni vellutate…e un po' di follia. Nella clip compaiono infatti degli enormi gorilla che spaventano le donzelle pascolanti a bordo vasca, minacciandone l'incolumità. E' a questo punto che entra in scena il giovane Neymar, che mette tutti d'accordo allargando le braccia e lanciando il balletto. Non contento di schiacciare cinque alle scimmie ed occhieggiare belle pupe, l'enfant prodige s'esibisce nei suoi migliori numeri con un pallone raccolto chissà dove, mentre le ragazze imboccano i gorilla di frutta e Pires spiega… In attesa delle prossime magie sul campo o di un trasferimento in Europa (Barcellona? Si fa?), l'attaccante si mantiene caliente in compagnia di amiche sempre nuove e del Romantic Samba di Alexandre Pires. Alla faccia del Niguem me ama…



  PAG. SUCC. >