BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CHAMPIONS LEAGUE/ Ciaschini: Inter credi al tridente, Napoli gioca in contropiede. Il Bayern passa all'80%, il Real Madrid di sicuro (esclusiva)

Pubblicazione:

Tra Martedì e Mercoledì si concluderanno gli ottavi della Champions (INFOPHOTO)  Tra Martedì e Mercoledì si concluderanno gli ottavi della Champions (INFOPHOTO)

CHAMPIONS LEAGUE: IL PUNTO DI CIASCHINI (ESCLUSIVA) - Tra oggi e Mercoledì si completeranno gli ottavi di Champions League. Le partite in programma propongono temi molto cari alle nostre squadre, chiamate chi alla rimonta (l'Inter col Marsiglia) chi alla difesa del tesoro (il Napoli col Chelsea). Negli accoppiamenti rimanenti, il Bayern si gioca l'Europa, in casa col Basilea (andata 0-1), mentre il Real ospita il CSKA dopo l'1-1 maturato a Mosca. Per una panoramica di presentazione delle quattro partite, ilSussidiario.net ha intervistato in esclusiva Giorgio Ciaschini, storico collaboratore di Carlo Ancelotti nonchè attuale componente dello staff tecnico del Paris Saint Germain. Ecco le sue impressioni:

Partiamo da Inter Marsiglia. I francesi vengono da una serie di risultati negativi: dove stanno facendo più fatica?

In questo momento hanno difficoltà soprattutto a livello difensivo. E' una squadra che subisce molti gol, non riesce ad imporre il gioco che vuole fare. Anche a livello di giocatori in questo momento non ha una grandissima squadra.

Come mai secondo stentano così tanto, anche a livello di gioco?

Forse anche perchè ha due competizioni: è una squadra che difficilmente riesce a seguire sia il campionato che la Champions, e quindi fa molta fatica in campionato, mentre in coppa rimane sempre un avversario molto temibile.

Considerando queste difficoltà difensive, come dovrebbe schierarsi l'Inter in attacco?

Sicuramente col tridente, intendo due attaccanti più Sneijder. L'Inter può avere difficoltà solamente se non ci crede, se non entra con la concentrazione giusta.

Ranieri ha cambiato più volte modulo di gioco: lei che tipo di formazione imposterebbe?

Farei una difesa sicura, solida, e un centrocampo piuttosto combattivo, il più possibile fisico. Non so se ci sono infortuni, ma farei un centrocampo ugualmente solido e poi davanti Sneijder con due punte.

Si potrebbe rischiare anche l'impiego di Poli, più in forma rispetto a Cambiasso?

Io lo farei, perchè uno dei problemi dell'Inter è quello di avere un centrocampo che soprattutto a livello di corsa, di rapidità e anche di contrasto fisico ha qualche difficoltà.

Pensa ancora che l'inter possa poi arrivare in finale, in caso di passaggio del turno?

E' soprattutto un augurio al mio amico Ranieri. Arrivare in finale non è facile, perchè naturalmente ci sono ancora squadre molto importanti. Sul superamento del turno comunque ci credo pienamente.

Su Bayern-Basilea: c'è qualcosa -o qualcuno- che l'ha colpita particolarmente degli svizzeri?


  PAG. SUCC. >