BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CALCIOMERCATO/ Inter Milan, Il Real s'inserisce su Belhanda

Younes Belhanda è uno dei migliori talenti offerti dal campionato francese. Gioca nel Montpellier ed è molto quotato: alla già nutrita concorrenza sembra essersi aggiunto anche il Real

Il Real di Mourinho irrompe nella corsa a Belhanda (INFOPHOTO)Il Real di Mourinho irrompe nella corsa a Belhanda (INFOPHOTO)

Si chiama Jounes Belhanda e ne sentiremo parlare. Già adesso, il centrocampista marocchino del Montpellier ha attizzato numerosi talent scout, che lo hanno inserito nel mirino delle rispettive società aprendo una già nutrita bancarella di acquirenti. Tra cui, naturalmente, non mancano le rappresentanti tricolori. La delegazione nostrana si compone delle milanesi, che già da qualche tempo stanno monitorando il giocatore. Per il quale però, va segnalato l'inserimento fresco fresco di un nuovo compratore, il classico riccone pigliatutto, che potrebbe ostacolare (o accelerare) i sondaggi di Milan e Inter. Sciecchi? No, ma forse peggio. Stiamo parlando del Real Madrid, che secondo quanto riportato dall'edizione odierna di Midi Press, si sarebbe lanciato sulle tracce del giocatore. Si tratta di un inserimento importante: in termini di soldi, competitività e tradizione, in questo momento solo il Barça può offrire più delle merengues ad un giovane in rampa di lancio. Inoltre, sembra che sia stato proprio Josè Mourinho a segnalare il ragazzo al proprio staff, e sappiamo come lo Special One tenda sempre ad ottenere quello che richiede, a prescindere dal prezzo (Quaresma docet). Ma perchè tanta agitazione su Belhanda? Il Real Madrid sembra intenzionato a farne il sostituto, se non successivamente l'erede, di Xabi Alonso; ma possiamo davvero parlarne in questi termini? Per adesso ancora no. Anche perchè Younes, nato ad Avignone il 25 Febbraio del 1990, nel Montpellier si sta affermando qualche metro più avanti, nelle magiche e decisive zolle della trequarticampo. Vero è anche che i presupposti tecnici per un arretramento potrebbero esserci, se pensiamo che Belhanda iniziò la carriera addirittura da libero (nella squadra del centro culturale dell'MJC Avignone), salvo poi essere avanzato proprio nella posizione di regista. Tuttavia, è nella posizione di numero 10 (maglia che non a caso veste) che il Montpellier ha saputo valorizzarne al meglio le caratteristiche. Lo stesso presidente degli arancioblu, il vulcanico Louis Nicollin, ha dichiarato che nel giro di un anno, il nome del suo giocatore oscurerà persino quello di Eden Hazard, sinora considerato dalla critica il miglior prospetto della Ligue 1. Commento di parte? Può darsi. Ma quel che è certo è che siamo di fronte ad un elemento molto futuribile, proprio per la sua naturale duttilità. Che va peraltro ad aggiungersi ad un carattere già ben forgiato, quello che ogni tanto...