BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PROBABILI FORMAZIONI/ Milan-Roma: notizie alla vigilia (29^giornata serie A 2011-2012)

Pubblicazione:

Duello tra Ibrahimovic (sinistra) e Pjanic nella gara d'andata (INFOPHOTO)  Duello tra Ibrahimovic (sinistra) e Pjanic nella gara d'andata (INFOPHOTO)

PROBABILI FORMAZIONI MILAN-ROMA - Grande sfida domani a San Siro, nel primo anticipo della 29^giornata di Serie A. In campo scenderanno Milan e Roma: si prospetta una partita davvero molto affascinante, tra due squadre offensive e spesso spettacolari. Il Milan deve pensare solo a vincere per scrollarsi la Juve di dosso, la Roma invece sta rincorrendo il terzo posto valido per l'accesso diretto alla Champions.

L'arbitro dell'incontro sarà Mazzoleni, che in questa stagione ha arbitrato i rossoneri in due occasioni: lo 0-0 di Firenze e la sconfitta interna (1-2) contro la Juventus di Tim Cup. L'unico precedente con la Roma del direttore bergamasco risale ad inizio campionato: lo 0-0 contro l'Inter, proprio a San Siro.

Il Milan è reduce dalla convincente vittoria esterna di Parma, il 2-0 firmato Ibra ed Emanuelson. Attualmente il margine di vantaggio sulla Juve è di 4 punti, e nemmeno l'eliminazione in Coppa Italia può scalfire le certezze rossonere in campionato. Domani sera saranno sicuramente indisponibili Antonini, squalificato per una giornata, e gli infortunati Abate, Pato ed Inzaghi, oltre ai lungodegenti Cassano, Flamini e Strasser. Inoltre, le dichiarazioni odierne di Allegri sembrano escludere la convocazione di Robinho, mentre Boateng partirà dalla panchina.

La conferenza stampa di oggi ha rivelato un Allegri molto carico per il match di domani sera. Il tecnico livornese non ha lesinato complimenti alla squadra rivale, elogiandone le caratteristiche di gioco: "Giocheremo contro una squadra che fa grande possesso, ma gioca bene anche in fase di non possesso: non è un caso che nelle ultime due gare non abbiano preso gol". Logico quindi aspettarci un Milan aggressivo, che punti a strappare alla Roma il pallino del gioco: sarà importante in quest'ottica il lavoro di Aquilani e soprattutto Nocerino in fase di rottura e rilancio. Sui singoli, Allegri è stato più su linee generali: "Sarà difficile, hanno campioni come Totti e De Rossi e giovani di grossa prospettiva". Più netto il giudizio su Luis Enrique: "Un tecnico che ha portato aria nuova, una mentalità diversa. Hanno un sistema di gioco simile al Barcellona". Nel tridente d'attacco, oltre a Emanuelson e Ibrahimovic dovrebbe figurare El Shaarawy, in vantaggio su Maxi Lopez. Sul resto, pochi dubbi. Sarà importante opporre alla Roma una formazione dinamica, che sappia allargare le maglie giallorosse condizionandone il fraseggio.


  PAG. SUCC. >