BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

MORTE MOROSINI/ L'autopsia: ipotesi difetto genetico del cuore, escluso l'infarto

Oggi è stata effettuata l'autopsia sul corpo di Piermario Morosini: esclusi aneurisma e infarto, si pensa a un difetto genetico o ad alterazioni strutturali del cuore.

Piermario Morosini (Infophoto)Piermario Morosini (Infophoto)

Si è conclusa da poco l'autopsia sul corpo di Piermario Morosini, il centrocampista 25enne bergamasco in forza al Livorno (dove era giunto a gennaio in prestito dall'Udinese) morto in campo sabato scorso a Pescara. Si è trattato di esami molto approfonditi, tanto che l'autopsia è durata circa sei ore e saranno necessari ulteriori approfondimenti, ma a quanto pare l'ipotesi attualmente più credibile sarebbe quella legata ad alterazioni strutturali del cuore e a difetti genetici. Secondo quanto dichiarato dal medico legale, sarebbero dunque da escludere un aneurisma o un infarto. Intanto la procura di Pescara ha aperto un'indagine per accertare eventuali responsabilità penali, e l'esito definitivo degli esami sarà determinante per prendere una decisione in questo senso.

Per quanto riguarda i funerali, il procuratore del centrocampista, Ernesto Randazzo, parlando a Radio Crc, ha detto che '”finché non avremo comunicazioni ufficiali non potremo stabilire i passi successivi”. L'ipotesi più concreta è comunque quella di celebrare i riti funebri giovedì 20, anche se non è escluso che si possa celebrare il funerale già nella giornata di mercoledì. Il feretro rientrerà da Pescara a Bergamo facendo una sosta a Livorno, dove il carro funebre potrebbe entrare allo stadio Armando Picchi, dove si ritroveranno tifosi e cittadini per un ultimo saluto al loro campione. Quindi il feretro ripartirà alla volta di Bergamo, città natale di Morosini, dove si terranno i funerali. Bergamo ricorderà il proprio giovane campione anche dedicandogli la curva sud dello stadio Atleti Azzurri d'Italia (ricordiamo che la nord è già dedicata a un altro sfortunato calciatore, Federico Pisani): questa sera il sindaco di Bergamo, Franco Tentorio, sottoporrà all'attenzione del Consiglio comunale un ordine del giorno per l'intitolazione della curva a Piermario Morosini. La Figc, su indicazione del presidente Giancarlo Abete, ha invece disposto l'effettuazione di un minuto di silenzio che dovrà essere rispettato prima delle gare di tutti i campionati calcistici in programma da oggi a domenica 22 aprile, compresi eventuali posticipi. I familiari intanto hanno chiesto ai media di tutto il mondo di non pubblicare immagini e video degli ultimi momenti della tragedia, come ha annunciato un comunicato ufficiale del Livorno (che ha anche ritirato la maglia numero 25, quella indossata da Morosini in questi mesi e dunque anche sabato scorso).