BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIRETTA/ Barcellona-Real Madrid live (Liga 2011/2012): la partita in temporeale

Barcellona-Real Madrid è la partita più attesa dell'anno, in Spagna ma non solo. In novanta minuti allo stadio Camp Nou ci si gioca la Liga. La diretta di Barcellona-Real Madrid live

Mourinho e Guardiola daranno vita al Clasico: Barcellona-Real Madrid (Foto: Infophoto) Mourinho e Guardiola daranno vita al Clasico: Barcellona-Real Madrid (Foto: Infophoto)

DIRETTA BARCELLONA-REAL MADRID LIVE (LIGA 2011/2012): LA PARTITA IN TEMPO REALE - Barcellona-Real Madrid è la partita più attesa dell'anno, in Spagna ma non solo. In novanta minuti allo stadio Camp Nou ci si gioca il titolo di campioni di Spagna: i catalani campioni in carica hanno quattro punti di ritardo in classifica dagli eterni rivali del Real Madrid, che puntano ovviamente a riportare il titolo nella capitale dopo tre successi consecutivi del Barcellona. Oltretutto, per la squadra del presidente Florentino Perez il Clasico è diventato un incubo negli ultimi tempi: da quando Guardiola allena il Barcellona, il Real ha vinto solo una delle infinite sfide tra le grandi di Spagna, cioè la finale della Coppa del Re della scorsa stagione. Il Barcellona però ha sempre vinto o pareggiato tutte le altre partite di questi anni, eliminando il Real tutte le volte che si sono incontrati in Coppa del Re, Supercoppa di Spagna e soprattutto in Champions League. La partita poi ha molti altri motivi d'interesse: lo scontro in campo tra i due fenomeni Leo Messi e Cristiano Ronaldo e quello in panchina tra Pep Guardiola e Josè Mourinho varrebbero già da soli il prezzo del biglietto, al di là della fondamentale importanza del risultato. Si gioca a Barcellona, però il Real Madrid ha dalla sua parte il vantaggio di poter contare su due risultati su tre: un pareggio infatti bloccherebbe tutti i piani di rimonta dei blaugrana in un campionato in cui dopo le due super-potenze c'è il vuoto. Lo schema tattico della partita sarà prevedibilmente questo: il Barcellona a manovrare e controllare il gioco, il Real guardingo e pronto a colpire di rimessa. In ogni caso, sarà un grande spettacolo. E anche se, come detto, a Mou un pareggio andrebbe bene, Barcellona-Real Madrid è una partita che deve avere un vincitore

CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI BARCELLONA-REAL MADRID LIVE (LIGA 2011/2012): SEGUI E COMMENTA LA PARTITA IN TEMPOREALE

E stasera Barcellona-Real Madrid risonva la sfida tra due "più che squadre" (come si legge al Camp Nou) e due filosofie. Fino ad ora l'ha avuta vinta il Barca, ma oggi? Il Barcellona quest'anno sta andando “piano” per i suoi standard abituali: ottantuno punti in classifica dopo le prime trentatre partite giocate, frutto di venticinque vittorie, sei pareggi e due sconfitte, con novantasei gol segnati e ventiquattro subiti. Numeri straordinari, se solo non fosse che la Liga è uno scontro tra i due titani, e il Barcellona ha lasciato troppi punti in giro contro i “comuni mortali”. Tutto questo a dire il vero è accaduto in trasferta, perchè il Cap Nou è l'inferno per gli avversari: sedici partite di campionato in casa, quindici vittorie e un solo pareggio in casa per i blaugrana. Evento tanto straordinario che merita di essere ricordato: a scamparla fu il Siviglia, che portò a casa uno 0-0 in cui Messi sbagliò un rigore allo scadere. Allargando lo sguardo a tutte le competizioni, ad uscire vivi da Barcellona sono stati solo il Milan nella prima partita dei gironi di Champions League e lo stesso Real Madrid in Coppa del Re (ma era la partita di ritorno e all'andata il Barca vinse al Bernabeu). Però a Barcellona in questi giorni si vive un'atmosfera a cui non erano più abituati: in campionato deve inseguire – e se non vince è praticamente perso – mentre in Champions League ha perso contro il Chelsea, anche se è stata una partita dominata, e l'accesso in finale è a rischio. Insomma, l'impero di Guardiola è a rischio, e aumentano pure le voci su un suo possibile abbandono a fine stagione: oggi bisogna vincere per zittire tutti gli avversari. Sanchez e piquè sono i dubbi della vigilia, mentre Messi (quasi sempre devastante nel Clasico) non segna a Casilllas da tre partite: anche lui vuole tornare ai bei “vecchi” (neanche tanto) tempi.
Il Real Madrid contro il Barcellona cerca l'impresa che vale la Liga nella tana dei balugrana. Non sarà facile, ma quale impresa - vera - lo è? La fase preparatoria per i madridisti è stata davvero concitata, ma è sempre Mourinho l'uomo della provvidenza. Il contratto che si allunga contro le voci di un esonero, perchè - si sa - se Mourinho non vince non se ne va. Questo è tutto. E anche se a Madrid i malumori dei palati fini dei tifosi - a differenza di quanto avveniva in Italia - mettono lo Special One spesso alla graticola, violare il Camp Nou per il Real Madrid sarebbe una vittoria che vale pià di tanti discorsi, anche se non più di una Liga che sancirebbe la fine di un dominio del Barcellona diventato in questi ultimi anni davvero imbarazzante. Il Real Madrid stasera ha tutti gli effettivi a disposizione e Mourinho sa decisamente come miscelarli sapientemente e soprattutto in segreto, per cercare di sbilanciare il Barcellona. Vero che Guardiola va fiero di giocare sempre e comunque il proprio calcio, ma il Champions League (chissà se Barcellona-Real Madrid la rivedremo in finale), il tecnico catalano ha fatto vedere che almeno centimetri e muscoli in campo li sa dosare, pur se filosofia e modo di giocare non cambiano. Mourinho pare intenzionato a riproporre Arbeloa, e a irrobustire il piu possibile il centrocampo con Diarra che potrebbe trovar spazio da subito. Dubbio tra Ozil e Di Maria, l'argentino c'è e potrebbe farsi vedere fin da subito mentre Higuain e Benzema si giocano la maglia da titolare. Cristiano Ronaldo non si discute, c'è da vedere chis i troverà di fronte ma l'intenzione di CR7 è di scrollarsi di dosso le tante etichette poco lusinghiere e di conquistare la definitiva consacrazione contro il Barcellona nella partita più importante, nel momento più importante, quantomeno di questa Liga. Ma, in conclusione, sarà notte magica per il Barcellona o per il Real Madird? Staremo a vedere, e non dovremo aspettare molto perché Barcellona-Real Madrid sta per cominciare… 

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER LA DIRETTA DI BARCELLONA-REAL MADRID LIVE (LIGA 2011/2012): SEGUI E COMMENTA LA PARTITA IN TEMPOREALE