BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FOLLIA ULTRAS/ Jacobelli: non c'è volonta politica di risolvere il problema (esclusiva)

Contestazione del Marassi (Infophoto) Contestazione del Marassi (Infophoto)

Settantadue ore prima dei fatti di Marassi erano stati celebrati i funerali di Morosini e tutti, a partire da Prandelli, eravamo convinti potesse essere un punto di svolta per la cultura sportiva del nostro paese ed invece siamo di nuovo qui a commentare questi fatti.

Siamo ostaggi degli ultras?

No. Il calcio è ostaggio della sua ipocrisia. Adesso non bisogna commettere l'errore opposto di criminalizzare tutti gli ultras. Bisognerebbe imporre semplicemente il rispetto delle regole. Hanno emanato le norme speciali dopo l'omicidio di Raciti facendoceli passare come la panacea ad ogni male, ma non è così. Ho sentito oggi il ministro degli interni dire che è troppo semplicistico prendersela con la polizia, ma oltre al semplicistico cosa c'è? Cosa si doveva fare a Genova ieri? È anche una questione di ordine pubblico o sbaglio? In seconda battuta c'è poi da dire che la maglietta non si deve togliere mai, così come hanno fatto Sculli, Frey e Mesto. Sfilarsi la casacca è stato un segno di resa.

Cosa ne pensa invece dell'episodio di Brescia, dove gli ultras hanno fischiato il giovanissimo Leali invocando Arcari al suo posto?

Io credo che un tifoso abbia il diritto di fischiare e criticare un giocatore della propria squadra, ma tutto deve restare nell'ambito della civiltà. Non è ammissibile che si chieda la sospensione di una partita. Ieri durante Wolverhampton-Manchester City, i tifosi di casa sostenevano la loro squadra nonostante stessero retrocedendo matematicamente nella Championship. Secondo me questa è la conferma che tra noi e l'Inghilterra esista una differenza di civiltà sportiva impressionante. Eppure non mi pare che in passato gli inglesi abbiano avuto solo gentiluomini sugli spalti. Da noi esiste questa convinzione che gli stadi siano zone franche in cui si può fare ciò che si vuole.

Trova giusta la sola squalifica del Marassi fino a fine stagione?

Questo è un discorso che rientra nell'ordine della giustizia sportiva. Ho visto che l'aveva invocata persino il presidente del Genoa Preziosi. Il giudice sportivo si è regolato sulla base di quello che prevedono le norme, mi sembra però evidente che questo non sia un discorso inerente alla giustizia sportiva.

 

(Massimiliano de Cesare)

© Riproduzione Riservata.