BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIRETTA/ Real Madrid-Bayern Monaco (2-1 p.t. Champions League 2011/2012): la partita in tempo reale

Real Madrid-Bayern Monaco va al riposo e ora solo 45 minuti ci separano dal verdetto della partita di ritorno di Champions League. La diretta di Real Madrid-Bayern Monaco live la ripresa

Ramos e Ribery nella gara d'andata (INFOPHOTO) Ramos e Ribery nella gara d'andata (INFOPHOTO)

Il Real Madrid è in vantaggio 2-1 sul Bayern Monaco al termine del primo tempo: un risultato che, se confermato al termine dei 90 minuti, ritarderebbe il verdetto ai tempi supplementari. E' uno speetacolo la partita al Bernabeu: ritmi altissimi, occasioni da una parte e dall'altra, squadre lunghe già dai primi minuti. A viso aperto sia Bayern che Real, e il risultato sono stati 3 gol e tante altre occasioni. Il Bayern Monaco parte a spron battuto, e non dovrebbe essere così visto che può difendere il primo gol. La prima occasione però è del Real Madrid: Di Maria sfonda ed entra in area da destra, Khedira ci prova ma il suo tiro è fiacco. Passano due minuti, e il Real Madrid ha un calcio di rigore a favore: lancio lungo da sinistra, Di Maria si coordina e tira al volo, Alaba nell'andare giù per l'opposizione ci mette un braccio malandrino: rigore che ci può stare, e giallo pesante per il laterale austriaco che salterà l'eventuale finale. Ronaldo va sul dischetto, e spiazza Neuer per l'1-0. Il Bayern, che sarebbe eliminato, si rivolta in avanti, sfonda dappertutto e un minuto dopo Robben si mangia un gol grande così, sparando alto da un centimetro un pallone messo in mezzo da uno strepitoso Alaba che in progressione si beve mezzo Real. A quel punto le Merengues prendono paura, e su un rovesciamento di fronte trovano il 2-0 che potrebbe chiudere la partita e il discorso finale: Benzema gioca un pallone sulla trequarti, il rimpallo finisce sui piedi di Ozil che serve Ronaldo, liberissimo al centro della difesa larga dei tedeschi. Piatto destro impossibile da sbagliare e finale che sembra in ghiaccio. Non è così: i bavaresi si riversano nuovamente nella metacampo avversaria, spingono come forsennati ed è il 27' quando Kroos viene liberato a destra. Cross immediato, Gomez va sul pallone ma viene piallato al suolo da Pepe, che si prende il giallo e causa il rigore. Robben, che ha sbagliato un penalty decisivo a Dortmund non più tardi di 15 giorni fa, si fa perdonare e batte Casillas, che pure aveva intuito e quasi ci arrivava. E non finisce qui: Benzema ha un'occasionissima al 31' ma manda fuori con un bellissimo destro a giro, poi al 34' Casillas para un tiro di Gomez che si era liberato in area. Proprio allo scadere Robben - tuffandosi, per la verità - si guadagna una punizione al limite, la calcia lui ma Casillas respinge. Poi Kassai fischia: 15 minuti di pausa e si ricomincia, la partita è uno spettacolo e non si tratta che rituffarsi nel secondo tempo per vedere come andrà a finire.