BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIOSCOMMESSE/ Bari-Lecce, si indaga su Semeraro. Domani arriveranno i deferimenti

Pubblicazione:

Andrea Masiello (Infophoto)  Andrea Masiello (Infophoto)

CALCIOSCOMMESSE, LE NOTIZIE SU BARI-LECCE E LE PAROLE DEL PRESIDENTE ABETE – Arrivano importanti novità sulla partita che ultimamente è al centro dell'ultimo filone del calcioscommesse, cioè il derby pugliese del 15 maggio 2011 Bari-Lecce, e non sono buone novità per i salentini. L'ex presidente dei giallorossi Pierandrea Semeraro potrebbe infatti aver avuto un ruolo nella combine di quel derby (con il Bari già retrocesso) che fece guadagnare al Lecce la matematica permanenza in serie A anche per questa stagione: sul conto del figlio del patron dei giallorossi sono in corso accertamenti anche bancari da parte dei carabinieri che indagano per conto della Procura di Bari. Secondo l'accusa, per aggiustare il risultato della partita della penultima giornata dello scorso campionato e finita 2-0 per i leccesi, furono versati 230.000 euro complessivi ad Andrea Masiello e ai suoi presunti complici, attualmente tutti agli arresti domiciliari. Ricostruendo brevemente la vicenda (secondo quanto avrebbero ricostruito gli inquirenti), i primi 50.000 euro furono consegnati a Masiello e Carella il 22 agosto scorso, durante l'incontro avvenuto nell'hotel Tiziano di Lecce a cui parteciparono due intimi amici di Pierandrea Semeraro, l'imprenditore Carlo Quarta e il legale salentino Andrea Starace. Entrambi sono stati riconosciuti in foto da Masiello e Carella durante gli interrogatori seguiti al loro arresto. Gli altri pagamenti  sarebbero avvenuti in parte durante incontri in una stazione di servizio sulla tangenziale di Bari e in parte da Quarta a Masiello in una località del nord Italia dove l'ex calciatore biancorosso viveva all'epoca dei fatti. La combine di Bari-Lecce sarebbe stata organizzata dai tre baresi il giorno prima della partita, e ovviamente un diretto coinvolgimento del Semeraro aggraverebbe di molto la posizione già piuttosto a rischio del Lecce.

Ma sono in vista anche importanti novità per quanto riguarda la giustizia sportiva, e ad annunciarli è lo stesso presidente della Federcalcio Giancarlo Abete. Ecco infatti le sue parole a margine della presentazione del Comitato Etico della Lega Pro: “Martedì ci saranno i deferimenti, sappiamo che lavoriamo per tronconi. Questa è una fase in cui si opera sulla base della documentazione pervenuta dalla Procura della Repubblica di Cremona”.



  PAG. SUCC. >