BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

INTER-MILAN/ Il video della linguaccia di Julio Cesar a Ibrahimovic

Pubblicazione:lunedì 7 maggio 2012 - Ultimo aggiornamento:martedì 8 maggio 2012, 13.47

L'attimo fuggente: Ibra batte Julio Cesar dal dischetto (INFOPHOTO) L'attimo fuggente: Ibra batte Julio Cesar dal dischetto (INFOPHOTO)

DERBY INTER-MILAN: IL VIDEO DEL SIPARIETTO JULIO CESAR-IBRAHIMOVIC - Derby della Madonnina numero 178, minuto 44 del primo tempo, 1-0 Inter gol di Milito: Julio Cesar esce su Boateng lanciato a rete. Il portiere nerazzurro devia il pallone lateralmente, prima dell'impatto frontale con l'avversario. Calcio di rigore e apriti cielo. Sorvolando sulle solite polemiche, arriviamo al fatto: Zlatan Ibrahimovic, rigorista designato, sistema la palla sul dischetto bianco, apprestandosi al tiro dagli undici metri. Ma Julio Cesar non se ne sta fermo tra i pali, aspettando il fatal colpo. Il brasiliano si avvicina a Ibra, lo fissa dritto negli occhi e parte il teatrino: linguaccia del portiere, con frase di sfottò annessa, impassibilità dello svedese. Poi si arriva al singolar tenzone: parte Ibra, battuta, interno destro, angolino basso, si gonfia la rete. Ed ecco la Zlatan-risposta: tanto per cominciare, un pensierino beffardo alla Nord (cosa c'era in quell'occhiata?). Che sa tanto di ricaduta: se ricordate, proprio a quella curva Ibra si era rivolto in malo modo, in un Inter-Lazio di qualche anno fa (marcatori lui e, ironia della sorte, Sulley Muntari). Poi rieccoci a Julio Cesar: sguardo provocatorio e dito di condanna, mentre il portiere se la ride ironico. 1-1 e palla al centro. Secondo le ricostruzioni di labiale fatte oggi, la frase fatidica sarebbe stata "Tanto lo tiri fuori". Un bene dopo una settimana passata a cercare di interpretare le parole di Adem Ljajic, ancora misteriose ma sufficienti a scatenare l'ira funesta di Delio Rossi. L'episodio del derby, già divertente di per sè, è riuscito in qualche modo a deviare l'attenzione dallo scandalo per la decisione di Rizzoli, che ha assegnato al Milan un rigore molto contestato. Non possiamo dimenticare i trascorsi nerazzurri di Ibra, che nella triennale parentesi nerazzurra aveva preso le redini in campo e nello spogliatoio, cementando attorno a sè un gruppo molto forte. Evidentemente la sfida con Julio Cesar deve avere riacceso nei due antichi stimoli, figli di vecchie battaglie in allenamento. Naturale quando undici metri dividono uno dei migliori portieri del mondo e l'attaccante più forte del campionato. Nella ripresa, a Ibrahimovic sono bastati pochi secondi per beffare un'altra volta gli ex compagni: stop a seguire, scatto ad eludere la sorveglianza (di Lucio), tocco sotto Lines Seta Ultra per il momentaneo vantaggio rossonero. Rivelatosi tuttavia più leggero di quel pallonetto: l'Inter ha reagito bene, guadagnando due rigori a favore (per il parere di Gianluca Paparesta sugli episodi del derby clicca qui) e sigillando il successo con l'eurogol di Maicon, in un altro deja vu dei tempi di Ibra. Nelle pagine successive trovate le foto del siparietto tra Julio Cesar e Zlatan Ibrahimovic.

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER LE FOTO DEL SIPARIETTO TRA JULIO CESAR E IBRAHIMOVIC DURANTE IL DERBY INTER MILAN 4-2


  PAG. SUCC. >