BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CALCIOSCOMMESSE/ Mensurati (Repubblica): scopriremo che i campionati di A e B erano fasulli (esclusiva)

Giancarlo Abete, presidente Figc (Infophoto) Giancarlo Abete, presidente Figc (Infophoto)

Prima di tutto, bisogna dire che non tutti i calciatori prendono davvero tutti questi soldi, visto che molte società sono in difficoltà economiche e non pagano quanto previsto nel contratto. Quindi questo può essere un modo per mantenere un certo tenore di vita alto. Poi c'è un problema strutturale: se uno cresce vedendo che è normale accordarsi per aggiustare risultati che facciano comodo ad entrambe le squadre, finisce per pensare che il risultato sia non il prodotto dello sforzo agonistico ma sia proprietà delle due squadre che possono deciderlo. A questo punto non c'è più devianza: se uno sa che la partita finirà 0-0, se per lui è normale che sia così, a quel punto che male c'è a dirlo a un amico? Ecco come i calciatori cadono in comportamenti apparentemente incomprensibili.

Cosa farà la Figc? Le classifiche saranno sconvolte?

Purtroppo la Figc sarà costretta ad agire in modo non proporzionato ai fatti. Si vede già oggi con i deferimenti che non hanno toccato la serie A e hanno tenuto lontani i problemi politici, facendo il minimo indispensabile. Ma seguendo l'azione della magistratura prima o poi dovranno arrivare anche le decisioni forti: non può finire “a tarallucci e vino” anche stavolta.

© Riproduzione Riservata.